Insellatura uterina: che fare? | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Ho 39 anni e negli untimi 2 anni ho avuto 2 aborti (alla 7^ e 10^), ho però
(e per fortuna!) una bambina avuta 11 anni fa.
Prima del secondo aborto avevo fatto una isteroscopia per asportazione di
una sinechia intrauterina.
Dopo l´ultima perdita ci siamo rivolti ad un centro di PMA anche perché le
mie gravidanze non arrivano facilmente.
Da una isteroscopia diagnostica effettuata in questo centro è risultato,
riporto come da referto: il fondo uterino risulta insellato di circa 0.5cm
fibroso anascolare.
Mi consigliano di fare una metroplastica, non tanto per insellatura in se
stessa, quanto per il fatto che il fondo non sia vascolarizzato, ciò
potrebbe essere causa dei miei insuccessi.
La cosa mi lascia un po’ perplessa in quanto nella precedente isteroscopia
il chirurgo non ha minimamente accennato a questo problema dell´insellatura,
a meno che la sinechia non impedisse di valutare perfettamente il fondo
uterino.
Di quest’ultima isteroscopia non mi è stato lasciato un referto fotografico
ma solo un disegno esplicativo.
Vorrei chiedere se con una ecografia tridimensionale sia possibile accertare
con maggiore certezza che la ” placca fibrosa” sia non vascolarizzata e se
un intervento di metroplastica si possa considerare risolutivo del problema
vista la sottigliezza dell’insellatura.
Effettivamente aumenterebbero con la metroplastica le possibilità di portare
a termine un´altra gravidanza: tanti interventi ( un´isteroscopia operativa
e 2 interventi in laparoscopia per endometriosi quelli già subiti) non
potrebbero portare più danni che vantaggi?
Cordiali Saluti

Cara Loredana, la vascolarizzazione dell’utero può essere ottimamente valutata utilizzando una ecografia normale, bidimensionale, preferibilmente per via transvaginale e con un apparecchiatura di potenza adeguata, mediante l’uso del color doppler, power doppler, b – flow. L’eco 3 – 4 D consente invece una stima precisa dell’insellatura.
Dalle notizie che mi fornisce, non credo ci sia indicazione all’intervento.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo