Anonimo

chiede:

Salve, sono una insegnante che lavora in una scuola paritaria privata,
ho un contratto a tempo determinato che è scaduto il 30 giugno. Sono
rimasta incinta circa 3 mesi fa ed il mio ginecologo ha ritenuto opportuno,
per precedenti, considerare questa gravidanza “a rischio”. Ho presentato
regolarmente i vari certificati della gravidanza a rischio all’inps ed al
datore di lavoro. A questo punto, giorno 30, mi hanno chiamato per ritirare la
busta paga del mese di giugno e con mio stupore mi hanno consegnato anche il
mod. DS22 del licenziamento. Le chiedo cortesemente: potevano licenziarmi??
Anche se il contratto era a tempo determinato ed essendo la mia una
gravidanza a rischio??? Non esiste una proroga al contratto a tempo
determinato per tale caso? Grazie e buon lavoro

Redazione

Redazione

risponde:

Buongiorno, la circostanza della consegna del modello DS 22 non significa licenziamento. Tale
modello, come lei ben sa, viene utilizzato per la richiesta della indennità per disoccupazione.
Pertanto se la sua gravidanza è iniziata prima del termine del contratto a tempo determinato, si
faccia mettere per iscritto dall’Inps la risposta e contatti immediatamente il Patronato per
valutare attentamente tutti gli estremi. Cordialità

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Avvocato