"Perché dopo la gravidanza sono ingrassata di 12 kg?"

Anonimo

chiede:

Salve dottoressa, sono una ragazza di 27 anni e da 8 mesi sono mamma per la prima volta di una bimba stupenda. Essendo la prima esperienza da mamma ho riscontrato dei problemi che non avrei mai immaginato. Dopo la gravidanza sono ingrassata di 12 kg circa nonostante abbia fatto lunghe passeggiate e iniziato una dieta dopo 4 mesi dal parto (volevo aspettare la fine dell’allattamento e purtroppo ho perso il latte dopo 4 mesi). Facevo anche sport a partire dal 5° mese ogni giorno. Qualsiasi cosa faccia il peso non smette di salire e sono arrivata al primo grado di obesità. Sono molto bassa e questo peso mi uccide. Perché mi succede? Cosa posso fare? Mi aiuti, la prego. Vivo in Germania e qui i dottori non riescono a darmi una risposta.

Buongiorno signora, purtroppo la descrizione che mi ha fatto non è abbastanza dettagliata per capire la sua situazione. Mi parla infatti di un incremento ponderale di +12 Kg. Prima della gravidanza qual era la sua condizione? Normo peso o già in sovrappeso?
Le ricordo che per donne in normo-peso l’aumento di peso auspicabile durante la gravidanza è compreso tra 12-16 Kg, mentre per le donne in sovrappeso si consiglia di rimanere nel range di 7-11,5 Kg. Dunque in base al suo stato pre-gravidico l’incremento di peso descritto potrebbe rientrare nella normalità.

Mi parla inoltre del fatto che sta continuando ad ingrassare. Per tale motivo, per capire cosa le sta succedendo, potrebbe provare ad iniziare a contare le chilocalorie giornaliere. Per tale scopo le consiglio di stilare un diario alimentare dove annotare tutto ciò che mangia. Purtroppo a volte ci sembra di mangiare poco, ma in realtà senza volerlo tendiamo ad esagerare con i condimenti o a introdurre cibi di piccolo volume ma ad alta densità energetica (es. biscotti, cioccolata, gelato, caramelle ecc.).

Se dall’anamnesi alimentare trovasse invece che l’apporto calorico è moderato e non eccessivo per quello che è il suo fabbisogno, le consiglio di fare delle indagini più approfondite. Una buona idea potrebbe essere quella di valutare la sua condizione endocrinologica, ovvero la tiroide, il quadro glicemico e insulinemico.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Nutrizionista

Categorie