Anonimo

chiede:

Il commercialista dello studio presso il quale lavoro mi ha detto che la
maternità che mi spetta è pari all’80% della mia attuale busta paga perché
ho un contratto di apprendistato, io non credevo che ci fosse una
decurtazione così alta quindi mi domando se io volessi trattenermi a casa
fino al compimento del 6° mese del bambino quanto sarebbe la % pagata in
busta paga per i secondi tre mesi???
Ringrazio anticipatamente!

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile utente, l’apprendistato è un contratto nel quale il datore di lavoro è tenuto a “formare” il lavoratore tramite un addestramento, allo scopo di fornire una qualificazione professionale. I periodi di astensione obbligatoria e facoltativa dal lavoro per gravidanza non si computano ai fini della durata del periodo di apprendistato che, pertanto, verrà sospeso e prorogato al suo rientro al lavoro. Durante la maternità obbligatoria o facoltativa (congedo parentale) lei ha gli stessi diritti di una dipendente assunta a tempo indeterminato, percepirà l’80% dello stipendio posta a carico dell’INPS e anticipato dal datore di lavoro ai sensi dell’art. 1 della legge n° 33 del 29/02/80, mentre il 30% dello stipendio per il periodo di astensione facoltativa.
Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Avvocato