Anonimo

chiede:

Buongiorno,
sono impiegata in una azienda con un contratto a temo determinato, sono in
stato di gravidanza e il mio contratto scadrà prima del termine della
gravidanza. Per problemi di salute devo essere messa in maternità a rischio,
vorrei sapere cosa succederà al mio contratto: se potrò concludere i mesi che
mancano al termine del contratto dopo il parto o se il contratto si
concluderà al termine prefissato, pur non essendo io al lavoro.
Grazie in anticipo per i chiarimenti

Redazione

Redazione

risponde:

Salve, dalle scarse informazioni indicate nella domanda sia per quanto riguarda la carenza di date
che l’individuazione dell’inizio della gravidanza a rischio, le consigliamo di rivolgersi sin da ora
presso un sindacato che dovrebbe consigliare il da farsi. Ad ogni buon conto, la legge sulla
maternità impedisce il licenziamento della lavoratrice durante lo stato di gravidanza. La relativa
indennità potrà essere erogata dall’Inps in sostituzione del datore di lavoro. Verifichi
attentamente. Cordialità.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Avvocato