Anonimo

chiede:

Buongiorno, ho anch’io da mettere una domanda. Dove lavoro
adesso mi devono cambiare il contratto di lavoro, e hanno deciso di
farlo a tempo indeterminato in quanto possono usufruire di agevolazioni
di 50% sulle tasse (sono iscritta al centro per impiego da più di 2
anni). Il problema e che mi hanno messo a firmare in bianco la lettera
di licenziamento. Se non firmavo non si faceva il contratto, mi
mandavano via. Io cerco di avere un figlio da quasi 2 anni, se rimango
incinta possono utilizzare quella lettera? Come posso proteggermi da un
eventuale licenziamento non da me deciso, anche se ho firmato questa
lettera contro la mia volontà?
Grazie per il Vostro aiuto.

Redazione

Redazione

risponde:

Salve, sinceramente è difficile poter contestare una lettera firmata in
bianco a meno che non sporga una formale denuncia, ma allora siamo punto e
a capo. L’unica arma che le resta potrebbe essere quella di tacere la
sua gravidanza fino al momento in cui non ne può fare a meno e, se fosse
sicura del licenziamento, farsi fare una certificazione dal suo medico
per entrare in maternità anticipata. Cordialità

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Avvocato