Gravidanza e maternità contratti stagionali | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve, ho un contratto stagionale determinato di 6 mesi come impiegato 3 livello agricolo avventizio. Il mio contratto si riferisce al CCNL cooperative di trasformazione dei prodotti agricoli. Ora ho letto il mio contratto e c’è scritto: “Il periodo di contratto va da/a. Il presente contratto dovrà considerarsi risolto a tutti gli effetti alla naturale scadenza e senza alcun preavviso, salvo eventuale proroga del termine in funzione delle esigenze produttive dell’azienda. Il presente contratto viene risolto di diritto per il venir meno, per qualsivoglia motivo, delle cause stesse che lo hanno attivato, per la fine della lavorazione, per la scadenza del termine anticipato, per i motivi espressamente previsti dalle leggi e dal contratto collettivo vigente.” Ormai sono anni che rimando sempre un figlio per il lavoro , ma purtroppo ora con l’età non voglio più aspettare. Premetto che sono un soggetto a rischio lavorando in laboratorio alimentare e facendo turni di notte. La mia domanda è: se dovessi rimanere incinta nei primi mesi di contratto l’azienda potrebbe licenziarmi con delle motivazioni differenti per non darmi la maternità? In questo caso lo possono fare? Potrebbero licenziarmi dicendo che non hanno più bisogno di me? O devono avere una giusta causa? Sono un po’ preoccupata perché sinceramente noi donne ora siamo poco tutelate e vorrei saperne di più prima di imbattermi in una gravidanza. Grazie mille in anticipo.

Gentile sig.ra, per il contratto che ha non rischia di essere licenziata durante il periodo di gravidanza, in quanto il datore di lavoro dovrà motivare comunque il licenziamento anticipato prima della scadenza naturale del termine.
Cordialmente

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Avvocato