Valentina

chiede:

Salve dottore, sei mesi fa ho subito un taglio cesareo con incisione a T rovesciata sul corpo uterino: è stato necessario intervenire in tal senso dopo svariate ore di travaglio perché la presentazione del bambino non ne permetteva una corretta estrazione. Il bambino è stato estratto dai piedi nonostante la presentazione cefalica.

Tra un paio di anni, mi piacerebbe poter aver un altro figlio: è consigliato? O sarebbe meglio evitare altre gravidanze per non intercorrere nel rischio di rottura dell’utero? Premetto che ho 36 anni, non soffro di alcun disturbo di salute e ho praticato sport fino al giorno prima di partorire. Grazie.

Buongiorno Valentina, il cesareo con incisione a T rovesciata è un evento raro, eseguito in casi particolari. È importante conoscere quanto sia stata l’estensione della gamba della T, in quanto tanto maggiore è la lunghezza tanto maggiore sarà l’indebolimento dell’utero.

Personalmente penso che aspettare un paio d’anni sia importante prima di ricercare una nuova gravidanza e comunque consiglierei poi un nuovo cesareo. È pure importante sapere se vi sono state complicazioni durante la gravidanza, se il parto è avvenuto a termine o meno, se il bambino aveva un peso appropriato per l’epoca gestazionale. Tutti questi fattori hanno un peso nel consigliare o meno una nuova gravidanza, non solo il tipo di parto.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Rating: 2.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo

Categorie