Gravidanza a scadenza di contratto, da interinale a sostituzione di maternità - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve, vorrei chiedervi consiglio su come comportarmi nella mia situazione. Premetto che sono alla 9° settimana di gravidanza e attualmente sono assunta tramite agenzia interinale, fino a fine mese, presso un azienda come impiegata. Quando a fine mese il contratto con l’agenzia interinale scadrà l’azienda dovrebbe assumermi per una sostituzione di maternità. Quello che vorrei capire è, se non accetto il contratto di sostituzione, quindi mi fermo ai tre mesi con l’agenzia interinale ho diritto al congedo di maternità, oppure per avere la maternità devo aspettare il contratto di sostituzione? E ancora, è meglio dire all’azienda da subito che sono incinta o è meglio aspettare il contratto? Vi ringrazio per la vostra attenzione saluti

Gentile Signora, se non vi sono motivi per chiedere il congedo per maternità anticipata per condizioni di rischio (correlate a patologie antecedenti o concomitanti alla gravidanza o alla tipologia di mansione svolta) il periodo di maternità obbligatoria inizia a partire dal 7° mese di gestazione. Lei non è tenuta a comunicare il Suo stato di gravidanza se non nel momento in cui decorre il periodo di maternità obbligatoria; fino a quell’epoca gestazionale può lavorare. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Avvocato