Anonimo

chiede:

Buongiorno,
vorrei avere chiarimenti circa il caso di un figlio che nasce da una coppia
di conviventi non sposati.
Al momento della nascita vi sono particolari adempimenti da compiere? La
dichiarazione di nascita è uguale a quella di una coppia sposata? Il cognome
del bimbo è quello del padre? Chi detiene la patria potestà?
Potreste indicarmi, se esiste, una normativa ad hoc per questi casi?
Vi ringrazio anticipatamente per la risposta
Saluti

Redazione

Redazione

risponde:

Salve, la patria potestà viene esercitata da tutti e due i genitori se il figlio viene regolarmente
riconosciuto. Per quanto riguarda la maternità, valgono le regole generali: l’astensione
obbligatoria la prende la madre e quella facoltativa può prenderla anche il padre (se conviene).
Cordialità.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Avvocato