Anonimo

chiede:

Ho letto in altre risposte che esiste il DECRETO LEGISLATIVO 26 MARZO 2001, N. 151 che sancisce che eventuali assenze per esami prenatali sono permessi retribuiti.
Un ultimo chiarimento, io lavoro in azienda farmaceutica (contratto chimici) questo significa che devo consegnare la richiesta di permesso, in seguito il giustificativo dell’ora in cui ho effettuato l’esame e non mi saranno intaccate le ore di permesso (ROL)?
Purtroppo la mia azienda dice che devo continuare ad usare le mie ore e a me sembra assurdo!!!

Redazione

Redazione

risponde:

Salve, da quanto indicato nel quesito non pare che l’azienda stia adottando un comportamento regolare. Consulti immediatamente il ccnl di riferimento alla voce “permessi” o maternità e valuti l’opportunità di contestare formalmente tale comportamento. Cordialità

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Avvocato