Esami post aborto - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Ho 38 anni e mezzo e ho avuto un aborto per uovo cieco con conseguente raschiamento a giugno.
Ho fatto una eco TV di controllo dopo 2 mesi, Pap test e colposcopia ed era tutto a posto ma la ginecologa vista la mia età mi ha consigliato di fare gli esami per poliabortività (ho fatto quasi tutto tranne il cariotipo) da cui è risultato anormale:
1.tampone vaginale positivo per enterococcus faecalis
2. ANA (FANHEP2) positivo specled 1-.40
3.Eterozigote mutato per fattore V di Leiden e MTHFR (APC resistence bassa)
Possono essere state queste le cause dell’aborto?
Che cura devo fare? Posso comunque già cominciare a ritentare? La mia ginecologa all’inizio mi aveva detto di aspettare solo 3 mesi, ma ora che ci siamo sono venute fuori tutte queste cose e sono arrabbiata perché credo di avere poco tempo
Grazie

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Signora, le condizioni che lei ha segnalato possono essere causa o concausa di aborti, non direi di uovo chiaro (alcuni presunti casi di “uovo chiaro”, in realtà sono embrionati).
Curando l’infezione ed assumendo acido folico, aspirinetta o eparina, può contrastare la tendenza ipercoagulativa.
I reperti emersi non ritardano i tempi per una nuova gravidanza.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo