"L'esame istologico della placenta evidenzia qualche problema?"

Anonimo

chiede:

Salve, ho fatto un raschiamento alla nona settimana di gestazione. Battito lento fino a fermarsi ed embrione rimasto con le stesse dimensioni della sesta settimana. Sembrava tutto ok, avevo visto anche il cuoricino battere. Il referto microscopico della placenta riporta: “Decidua compatta e decidua spugnosa ben rappresentate, sede di fenomeni degenerativi. Villi coriali a contorno irregolare, in parte edematoso-idropici, comprendenti rare strutture vascolari nel contesto delle quali si osservano emazie fetali nucleate, ed occasionalmente ipoplasici con stroma fibroso ipovascolarizzato, talora con aspetti di mineralizzazione. Presenza di occasionali inclusioni stromali trofoblastiche. Diffusa deposizione di materiale fibrinoide perivillare”.

Da questo referto si evince qualcosa di anomalo da richiedere ulteriori analisi? Mentre ero in gravidanza, in mattinata, avevo un fastidio alle gambe quando dormivo, come se fossero intorpidite; in più ho avuto per ben due volte una sorta di dermatite in viso, mai avuta prima. Ho fatto le analisi della coagulazione, tampone vaginale, fattore endocrino e immunologico, e per fortuna era tutto nella norma. Ma nessuno mi ha saputo dare una spiegazione al mio esame istologico, non riesco a comprenderlo ma sembrerebbe che qualcosa di anomalo ci sia. Devo fare altri esami? Era la mia prima gravidanza. Grazie

Buongiorno signora, il risultato dell’esame istologico della placenta evidenzia fenomeni degenerativi che sono perlopiù legati a fattori vascolari o immunologici. Quindi sarebbe da valutare sicuramente il pannello trombofilico per escludere alterazioni di questo tipo.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo

Categorie