Anonimo

chiede:

Dottore, sono nella 33esima settimana di gravidanza (UM il 25 ottobre 2013) e il 12 giugno ho fatto l’ecografia flussimetrica. La mia ginecologa ha riscontrato una “ectasia della vena ombelicale nel tratto intraddominale del cordone all’inserzione, calibro 14×15”. Secondo lei non è un problema di cui io debba preoccuparmi, salvo segnarlo a chi mi seguirà nel parto. Io però vorrei capire meglio cosa significa e quali conseguenze potrebbe avere. Per completezza di info le segnalo i valori dell’ecografia: DBP: 83 mm CA: 271 mm femore: 65 mm omero: 58 mm peso: 50° centile sec. Lubchenco Liquido amniotico nella norma P.I arteria ombelicale: 0,81 P.I arteria cerebrale: 1,64 Rapporto P.I arteria ombelicale/P.I arteria cerebrale: 0,49 R.I arteria uterina destra: 0,39 R.I arteria uterina sinistra: 0,46 Doppler velocimetria maternofetale nella norma. La ringrazio tanto se vorrà rispondermi. Saluti cordiali e buon lavoro

Redazione

Redazione

risponde:

Non credo sia un problema. Forse è una variante della norma. Talvolta è l’angolatura della scansione ecografica che genera questi effetti. Faccia rifare un controllo prima del parto e poi, come già suggerito, lo segnali al neonatologo in ospedale. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo