Anonimo

chiede:

Buongiorno, la prego di rispondermi, sono molto allarmata in quanto grazie al vs bel sito, ho appena scoperto di aver fatto un errore a inizio gravidanza, assumendo durante tutto il 2 mese di gestazione, un latte arricchito di tale vitamina in contemporanea con un integratore per la gravidanza che aveva già il 100 per cento di tale vitamina. A che rischio ho esposto il bambino ? Grazie per l’aiuto

Gentile lettrice, un temporaneo sovradosaggio di vitamina D non provoca danni: il limite superiore per la tossicità di questa vitamina è molto elevato ed i casi di effettiva intossicazione sono così rari che praticamente se ne legge solo sui libri di medicina. Detto questo, mi preme sottolineare un concetto: in generale il sovradosaggio di vitamine ed integratori va assolutamente evitato, il concetto “è una vitamina, più ne prendo meglio è” va definitivamente abbandonato anche alla luce di studi clinici recenti che dimostrano la nocività del sovradosaggio per alcune vitamine; in linea generale, non esiste minerale o vitamina il cui fabbisogno non possa essere soddisfatto con un’alimentazione sana e bilanciata, anche in gravidanza. Infine, sulla vitamina D: negli ultimi anni stiamo scoprendo che non è solo importante per il metabolismo osseo, ma svolge un ruolo cruciale nel determinare un buono stato di salute in generale, per cui la sua insufficienza andrebbe assolutamente contrastata. Come? Non certo delegando tutto agli alimenti che ne contengono di più, come alici, tonno, salmone di cui ovviamente non si può abusare, né tantomeno utilizzando cibi fortificati (latti e yogurt addizionati), dal momento che la principale fonte di approvvigionamento di vitamina D per il nostro corpo è rappresentato dall’esposizione alla luce solare. Esporre la maggior superficie corporea possibile al sole anche solo per 10 minuti al giorno è un traguardo raggiungibile per tutti, in ogni stagione; il risultato potrebbe rivelarsi molto utile, soprattutto durante la gravidanza.
Cordialmente,

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Nutrizionista