È possibile assumere antistaminici in gravidanza? - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Ho 26 anni e sono alla 16a settimana di gravidanza. Vorrei porre 2 domande: la prima riguardante la possibilità di utilizzare o meno antistaminici in quanto soffro annualmente di allergia ai pollini. Fino all’anno scorso ho assunto telfast 120 e aerius, farmaci sconsigliati dal mio ginecologo. Come posso superare questo problema?
Il secondo quesito è questo:
dal tri-test sono risultati i seguenti livelli: MS-AFP 19.5/uE3 2.7/PAPP-a 721/free beta hCG 64.7, di conseguenza rischio di S. di down 1 su 480 (a termine).
Questo risultato mi ha sconvolto non poco, anche se sia in laboratorio che il mio ginecologo mi hanno rassicurato. Secondo il vs parere dovrei sottopormi ad altri esami o sono sufficienti le ecografie che effettuo periodicamente? Potrebbe essere utile effettuare un’ecografia 4D e, se si, in che periodo? Grazie.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile signora, non è mai stato dimostrato un effetto teratogenico per antistaminici assunti nelle dosi consigliate, solo la Lorotadina, non contenuta nei farmaci citati, ha prodotto effetti teratogeni ad alte dosi in animali di laboratorio. In ogni modo i danni sarebbero eventualmente solo embrionari, quindi fino alla 12esima settimana. Per l’altro problema non vi sono altri esami, tranne l’amniocentesi, per, eventualmente, sedare lo stato ansioso. Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo