Carlotta

chiede:

Buongiorno, sto portando a termine la mia gravidanza nella mia città natale, ma ho residenza in altra città, in altra regione. Ho iniziato la maternità anticipata nella città di residenza.

Scaduta la domanda, a seguito di visita ginecologica e certificato ginecologico, ho una nuova richiesta di maternità anticipata rilasciata nella città dove domicilio attualmente. Nessuno riesce ad indicarmi come, dove e a chi presentare questa domanda.

Mi era stato detto che non ci sarebbero stati problemi di iter pur cambiando regione, ma sembra il contrario.

Avv. Lorenzo Cirri

Avv. Lorenzo Cirri

risponde:

Buongiorno Carlotta, la domanda per maternità anticipata, a seconda dei casi, va presentata all’ASL di riferimento o all’Ispettorato del lavoro.

Nel primo caso è competente l’ASL nel cui ambito territoriale ha la residenza o il domicilio sanitario. Nel secondo caso si fa riferimento alla provincia del luogo di lavoro. Le consiglio di rivolgersi a questi due enti per informazioni dettagliate ed evitare disguidi con l’iter burocratico. Cordialmente.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Avvocato

Categorie