Anonimo

chiede:

Buongiorno Avvocato, il 17 luglio mi scadrà il certificato di interdizione anticipata per maternità a rischio, e sono coperta fino a quel giorno la proroga pertanto dovrà essere dal 18 luglio in poi. Essendo il 18 luglio un sabato posso recarmi dal ginecologo il giorno 27 luglio (ovvero l’ultimo giorno della precedente interdizione) e facendomi il certificato con data 17 luglio avrà comunque validità per la proroga che va dal 18 luglio in poi o ci possono essere problemi, visto che il certificato riporta la data che si sovrappone alla precedente scadenza? Il ginecologo mi ha già anticipato che non ci sono problemi perché l’importante è che non vi siano buchi. È corretto? Grazie,

Gentile Alessandra, come le ha detto il ginecologo non ci sono problemi se il certificato viene redatto prima dello scadere del termine e si sovrappone al periodo antecedente, il problema sorgerebbe se avesse dei giorni scoperti. Cordialmente

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Avvocato