Anonimo

chiede:

Buonasera,
mi chiamo Angela e ho appena scoperto che sono incinta. Ho tante domande. Vorrei sapere se devo presentare subito un certificato al mio datore di lavoro, e quanto tempo prima bisogna chiedere il congedo per maternità.
Ho un altro problema. Noi lavoriamo come ditta esterna in una fabbrica, e quasi sicuramente la mia ditta perde l’appalto, per cui dovremmo essere assunte dalla nuova ditta. Il problema è che essendo incinta ho poche possibilità, e il mio datore non potrà più darmi lavoro. Cosa devo fare???
Grazie tante del vostro tempo.

Redazione

Redazione

risponde:

Salve,
se la sua gravidanza è a rischio dovrà recarsi presso il servizio di ginecologia della Asl (con l’impegnativa del suo medico curante) e farsi fare un certificato di astensione anticipata dal lavoro per gravidanza a rischio. Negli altri casi dovrà lavorare. Due mesi prima del parto e tre mesi dopo ha diritto all’astensione obbligatoria. Dopo potrà iniziare l’astensione facoltativa (in percentuale ridotta dello stipendio) e, in caso di chiusura dell’azienda l’Inps corrisponderà l’indennità. Buonasera.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Avvocato