Concorsi pubblici e maternità anticipata: che fare? - GravidanzaOnLine

“Posso firmare un contratto col pubblico impiego pur essendo in maternità?”

Anonimo

chiede:

Salve, sono al quarto mese di gravidanza e il medico mi ha messa in maternità anticipata (ho la p.iva in regime forfettario). Dovrei essere chiamata da un avviso pubblico la cui graduatoria sta scorrendo, e quindi a breve toccherà a me. Che fare, essendo in maternità anticipata? Premetto che di norma l’incarico affidato è di 12 mesi (contratto di dipendenza a tempo determinato). Posso firmare il contratto? È compatibile con una gravidanza anticipata? La ringrazio

Avv. Claudia Pace

Avv. Claudia Pace

risponde:

Cara Lettrice, ai concorsi pubblici viene applicata la tutela generale prevista ed applicabile alle lavoratrici dipendenti presso privati, anche perché la materia di cui mi chiede non è disciplinata da una normativa specifica. Quindi, pur mancando una specifica disciplina legislativa relativa ai concorsi pubblici, si ritiene che alla donna che si trovi in stato di gravidanza deve essere garantita parità di trattamento. Lei quindi potrà partecipare al concorso pubblico, in quanto lo stato di gravidanza ed il relativo congedo – sia obbligatorio che facoltativo – non potrà precluderle il diritto d’essere parte del rapporto di pubblico impiego, ed il contratto lavorativo decorrerà per gli effetti giuridici dall’accettazione della relativa nomina. Lei potrà quindi accettare il lavoro e contestualmente depositare il certificato di maternità, che le darà diritto all’assenza retribuita dal lavoro in base alla normativa.
Cari saluti e buona dolce attesa.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Avvocato

Categorie