Con l'anello si regolarizza il ciclo oltre a svolgere da anticoncezionale? | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno dottoressa,
mi chiamo Lorena e ho 20 anni.
Da 7 mesi non mi arriva il ciclo a causa di una ciste, ma la mia ginecologa ha detto che non posso prendere la pillola perchè io ho i calcoli al fegato.
Mi ha consigliato l’anello vaginale, ma io non sono molto convinta!!!
Avrei 2 domande da fare:
Con l’anello si regolarizza il ciclo oltre a svolgere da anticoncezionale?
La ciste andrà via? Sarei contentissima se mi rispondesse! Un grazie anticipato!

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Lorena, una cisti ovarica che viene diagnosticata per 7 mesi è sicuramente da indagare più approfonditamente.
Le consiglio di eseguire i markers tumorali se non li ha già fatti per chiarire la natura benigna di questa neoformazione. A seconda della grandezza si può pensare ad un intervento il laparoscopia (cioè con i “buchetti”) per rimuoverla e risolver il problema della mancanza del ciclo.
I calcoli alla colecisti non sono una controindicazione assoluta alla pillola; in ogni caso, più che optare per l’anello vaginale che è un metodo difficile da utilizzare anche se efficace, potrebbe optare per il cerotto contraccettivo (EVRA) che contiene gli stessi principi attivi della pillola ma ha un diverso meccanismo di assorbimento che non passa attraverso il fegato, ma direttamente per via transdermica.
Penso che possa essere un buon compromesso, date le premesse iniziali che ho fatto e sempre se il suo ginecologo è d’accordo.
Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo