"Come si richiede la maternità anticipata per lavoro a rischio?"

Anonimo

chiede:

Buongiorno, le scrivo per sapere qual è l’iter per richiedere la maternità anticipata per lavoro a rischio. Non sono incinta ma sto cercando una gravidanza, e siccome faccio un lavoro molto pesante vorrei tutelarmi fin da subito per evitare di avere problemi. La ringrazio.

Avv. Sara Girelli

risponde:

Buongiorno signora, se la maternità anticipata è richiesta per motivi di lavoro, come nel suo caso, in quanto svolge mansioni pesanti, la domanda va presentata alla Direzione Provinciale del Lavoro competente territorialmente in base alla sua residenza. La domanda deve essere corredata dal certificato medico che attesti sia la gravidanza che il rischio.

Se il suo ginecologo è iscritto al Sistema Sanitario Nazionale l’astensione dal lavoro parte dalla data del certificato, in caso contrario il servizio Ispettivo della DPL dovrà fare degli accertamenti e deve rispondere entro 7 giorni dal deposito della domanda; scaduto tale termine la domanda si ritiene comunque accolta. Importante sapere che non c’è un passaggio automatico tra maternità anticipata e maternità obbligatoria, ma è una richiesta che deve fare la lavoratrice entro il settimo mese di gravidanza.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Avvocato

Categorie