Cisti fetale - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Egr. Dottore,
alla tredicesima settimana è stata vista sul collo di mia figlia una cisti, approfondendo con ulteriore ecografia e con successiva RM è emerso che, nonostante il cariotipo (accertato con villocentesi quasi immediata, visto lo spavento preso) sia normale, vi sono due cisti liquide a livello cervicale ciascuna di circa 6 mm, non vascolarizzate. Dalla RM il resto (encefalo, midollo, bulbi oculari etc.) risultavano in linea con lo sviluppo della settimana in cui mi trovavo. Ci è stato detto che potrebbe trattarsi di cisti del dotto tireoglosso, vorrei un suo parere in merito alla possibile natura di questa formazione e sulle conseguenze sullo sviluppo della bimba. Cordiali saluti

Redazione

Redazione

risponde:

La cisti del dotto tireoglosso è relativamente comune e spesso si manifesta in età pediatrica. Non sempre è necessaria l’asportazione, tranne quando si ingrossa o si infetta. Vi sono poi molte altre cisti anche banali che fanno la loro comparsa nel feto. Lei si è sottoposta a tutti i controlli possibili e quindi c’è ampio margine per stare tranquilli. Certo occorre controllare nei prossimi mesi che le cisti non diventino particolarmente grosse e ovviamente rivalutarle dopo il parto. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo