Cisti di Naboth e Raschiamento - GravidanzaOnline.it

Anonimo

chiede:

Buongiorno, volevo cortesemente avere una risposta su un fatto che mi è successo molto recentemente… mi sono sottoposta ad un raschiamento per aborto interno alla nona settimana, in ospedale dopo i controlli di routine, mi hanno sottoposta ad anestesia e al raschiamento, ma… qualcosa è andato storto… siccome io ho una ciste sotto pelle sul collo dell’utero, e nonostante io avessi avvertito di avere questa ciste, nessuno, ritenendo credo la cosa importante gli ha dato il giusto peso… però in questo tipo di ospedale mi hanno detto che il raschiamento veniva fatto con una pinzetta che estraeva l’embrione morto e con il conseguente aspirazione del materiale residuo, purtroppo da quello che mi è stato raccontato in seguito questa ciste ha deviato la pinzetta che invece di asportare l’embrione ha bucato l’utero… perdendo molto sangue hanno deciso di farmi una laparoscopia per riparare il danno, e siccome sanguinavo molto, sono stata in sala operatoria per ben 4 ore… il mio quesito è questo… volevo sapere quali conseguenze può portare un utero bucato, se ci potrebbero essere problemi per una futura gravidanza e soprattutto cosa succede quando avviene un fatto del genere… sono molto in apprensione perché desidero molto un bambino e temo le conseguenze di una cosa di questo genere. Grazie per la risposta.

Redazione

Redazione

risponde:

Cara Donatella, credo che per “cisti del collo uterino” Lei intenda una cisti di Naboth, reperto che non riveste quasi nessun significato e che sicuramente non è stato responsabile del cattivo esito del raschiamento, ovviamente se ho ben interpretato quello che Lei mi scrive.
La prognosi delle lacerazioni dipende dalla posizione e dalla estensione delle stesse…di solito è buona e non compromette assolutamente la fertilità. Ovviamente informazioni circostanziate a riguardo dovrebbe fornirgliele il medico che ha effettuato l’intervento.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo