Anonimo

chiede:

Buongiorno avvocato, lavoro a tempo indeterminato in uno studio privato. Sono in cassa integrazione da ormai un anno e, solo verbalmente, mi è stato comunicato il licenziamento non appena la cig sarà terminata e si sarà quindi lo sblocco dei licenziamenti. Il problema è che sono incinta di un mese. Vorrei sapere cosa succederà dopo lo sblocco, in quanto prima dell’anno del bambino non potrò essere licenziata. Dovrò rientrare a lavoro? Grazie mille.

Avv. Sara Girelli

Avv. Sara Girelli

risponde:

Gentilissima, le confermo che non può essere licenziata fino al compimento dell’anno del bambino anche se la cassa integrazione dovesse terminare, salvo che sussista una giusta causa per procedere al licenziamento. La normativa tutela la lavoratrice madre, che ha diritto alla conservazione del posto di lavoro, salvo che vi rinunci espressamente. Per non rientrare al lavoro dovrebbe usufruire della maternità facoltativa, di congedi parentali o delle ore di allattamento.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 2 voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Avvocato

Categorie