Anonimo

chiede:

Salve, sono una biologa e lavoro come libera professionista
presso una clinica. Attualmente sono al sesto mese di gravidanza. Ho
avuto dei problemi e devo smettere di lavorare ora, il mio ente
previdenziale (ENPAB) mi riconosce l’indennità di maternita solo per i
5 mesi previsti dalla legge, mi hanno detto che l’ispettorato del
lavoro dovrebbe tutelare anche le lavoratrici autonome in caso di
gravidanze a rischio, se devono smettere di lavorare prima dei termini
previsti, è vero? e se è così, cosa devo fare per ottenere questo
riconoscimento?
Resto in attesa di cordiale risposta.
Saluti

Redazione

Redazione

risponde:

Salve, la specifica casistica per la tutela della maternità ai
professionisti non prevede l’astensione dal lavoro per maternità a
rischio perchè si tratta di un rapporto di lavoro “autonomo” non
configurandosi quindi l’obbligo specifico di effettuare un determinato
orario di lavoro. Cordialità

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Avvocato