Anonimo

chiede:

Buongiorno. Ho un bambino di 21 mesi. Seguendo un progetto del
Comune di Ferrara dove abito, ho aderito ad un’iniziativa “Un anno in
famiglia – progetto part time” grazie al quale il datore di lavoro mi ha
concesso di lavorare part time al 67% per 12 mesi da effettuarsi tra il
compimento del primo anno di vita del bambino ed entro il terzo. La
scadenza del progetto iniziato il 1 maggio 2006 è il 30 aprile 2007. Ora
sono incinta di 8 settimane e avendone i presupposti il ginecologo
potrebbe certificare la gravidanza a rischio con la conseguente
astensione. Vorrei sapere come sarà la retribuzione durante tale periodo
di astensione per gravidanza a rischio e se, nel mio caso specifico è
rapportata al 67% della retribuzione normale per il periodo che ancora
mi rimane (fino al 30/04/07) o se rimane al 100%. Ho diritto al bonus
bebè per il secondo figlio?

Redazione

Redazione

risponde:

Salve, in caso di maternità a rischio viene erogata una retribuzione
rapportata alle ore di lavoro svolto. In buona sostanza non può essere
corrisposta una retribuzione maggiore di quella contrattualmente prevista.
Bonus o prestazione sociale agevolata dal Comune? Cordialmente.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Avvocato