Anonimo

chiede:

Buonasera, sono alla decima settimana di gravidanza e lavoro come postina-portalettere. Tra il tragitto e le ore di lavoro percorro più di 100 Km al giorno nonché più di 5 ore in auto. Oltre a questo, spesso devo salire e scendere più volte diverse rampe di scale con una borsa di un certo peso, e tutto ciò mi comporta notevoli dolori sia alla schiena sia al collo e un notevole senso di nausea ed affaticamento. Specifico che non c’è la possibilità di svolgere altri incarichi. Esistono i presupposti per chiedere la maternità anticipata per gravidanza a rischio per incompatibilità lavorative? Il mio lavoro rientra tra quelli a rischio? A chi mi posso rivolgere per avere informazioni dettagliate? Ho sentito parlare del Servizio di Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro. Che compito ha? Grazie.

Redazione

Redazione

risponde:

Buonasera, la valutazione sulla necessità di richiedere l’astensione anticipata per maternità spetta al ginecologo che dovrà decidere se le sue mansioni, il disagio, lo stress psico-fisico e l’assunzione di determinate posture presentino un pericolo per portare avanti la gravidanza. Si consulti con il ginecologo quanto prima e, se del caso presenti la domanda di maternità anticipata.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Avvocato