Assistente di volo a tempo determinato | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentile esperto/a,
sono un’assistente di volo in maternità anticipata interdetta
dall’ispettorato perché non è consentito lavorare dato il lavoro
particolare.
Il contratto ha scadenza il 14/4/10 e da gennaio che ho ricevuto
l’interdizione vengo pagata dall’istituto IPSEMA in quanto si occupa di
noi naviganti ma solo fino a scadenza contratto.
Dopodiché l’ipsema stesso mi ha detto che interromperà tale retribuzione
che riprenderà dal periodo di astensione obbligatoria SOLO se l’inps mi
fornirà la disoccupazione per questi due mesi (sono al quinto),
altrimenti
nessuno si occuperà più della mia situazione economica. Ovviamente tutto
dipende dall’inps ma prima di recarmi per informazioni volevo sapere
quali
sono i requisiti per ottenerla così da poter essere chiara quando la
chiederò dato che fino ad ora non ho mai ottenuto niente dall’inps.
Fornisco alcuni date che potrebbero esserVi utili. Inizio interdizione
7/01/10, scadenza contratto 14/4/10 data presunto parto 22/08/10.
Ringrazio Voi per il meraviglioso servizio che fornite.

Gentile sig.ra, deve richiedere la disoccupazione all’INPS e successivamente
richiedere il pagamento non dell’indennità di disoccupazione ma di maternità
anticipata, in quanto la legge riconosce alle donne in gravidanza disoccupate
la maternità anticipata nel caso in cui vi sia una incompatibilità con il
lavoro che esse potrebbero svolgere e che potrebbero trovare durante la
gravidanza e durante lo stato di disoccupazione.
Porti all’INPS il contratto con la data di scadenza, richieda il modulo per
l’indennità di disoccupazione che dovrà poi far trasformare in indennità di
maternità anticipata, a meno che non trovi un dipendente zelante ed illuminato
che gli faccia tutto contemporaneamente.
Cordialmente

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Avvocato