featured image

Igiene del neonato: le regole da seguire

L’igiene è fondamentale per chi si prende cura dei neonati, in quanto è uno dei modi più efficaci per farli crescere in salute, visto il loro sistema immunitario ancora in evoluzione: ecco le regole da seguire.

Lavarsi le mani. Lavare le mani è la cosa migliore che possiamo fare per proteggere noi stessi e il bambino da molte malattie contagiose: bisogna farlo dopo essere andati in bagno, dopo aver cambiato il pannolino, dopo aver fumato, toccato animali, fatto giardinaggio, preparato il cibo. Le mani si lavano con acqua e sapone, pulendo con uno spazzolino sotto le unghie e asciugandosi con qualcosa di pulito o un tovagliolo usa e getta. Questo vale per gli adulti ma anche per fratellini e sorelline che gravitano intorno al neonato.

Avere una casa pulita. Non è necessario pulire la casa ogni giorno da cima a fondo con un disinfettante, ma sicuramente bisogna prestare una particolare attenzione quotidiana alle superfici che hanno più probabilità di ospitare germi e batteri. Concentratevi sulle aree molto in contatto con gli alimenti e il corpo, come bagni, banconi della cucina, tavoli, stoviglie, posate e bicchieri. Usate acqua calda e detersivo per stoviglie, posate e bicchieri, mentre cucine e bagni avranno bisogno di essere puliti un buon disinfettante.

Pulire i giocattoli. I bambini amano mettere le cose in bocca, e i giocattoli sono spesso la cosa più vicina, a portata di mano. Assicuratevi di detergerli regolarmente con un buon disinfettante: pulite quelli di plastica dura e risciacquate accuratamente, e mettete i giocattoli di peluche in lavatrice.

Fare il bagnetto al bambino.  Un buon bagno è essenziale per mantenere il bambino pulito e ordinato, ma è necessario assicurarsi di non lavarlo eccessivamente, perché sarebbe dannoso per la sua pelle sensibile. Nel primo anno di vita un bagno completo è necessario solo due o tre volte alla settimana.

Unghie. Le unghie del bambino vanno tenute sempre ben curate, in modo che non possa graffiarsi (il momento migliore per tagliarle è quando dorme). Utilizzate un tagliaunghie apposito e non tagliate le unghie troppo corte, perché potreste far male al bebè.

Orecchie.  Lavate solo la parte esterna dell’orecchio del bambino e non inserite mai cotton fioc all’interno. Se il bambino piange e si tocca le orecchie più volte, potrebbe essere un segno di infezione: assicuratevi di farlo controllare da un medico.

Naso. Pulite eventuali muchi secchi nel naso, perché potrebbero causare difficoltà di respirazione: per farlo usate un panno umido. Un lavaggio nasale potrebbe essere necessario per eliminare l’eccesso di muco, ma prima è meglio chiedere consiglio al pediatra.

Occhi. Tenete gli occhi del bambino liberi da muchi secchi. Usate una garza di cotone inumidita con soluzione fisiologica per pulire delicatamente gli occhi e rivolgetevi al medico se notate irritazioni.

condivisioni & piace a mamme