featured image

Fitness per mamme: fare ginnastica con il neonato

Fare ginnastica è un’esigenza che spesso le mamme avvertono fin dalle prime settimane dopo il parto, non appena il corpo si riprende dalle fatiche del travaglio e da eventuali strascichi di un cesareo o di una episiotomia. Non sempre, però, si ha la possibilità di affidare a qualcuno il bambino per poter fare un po’ di esercizio di fisico in tranquillità. Come fare, in questi casi, a coniugare le esigenze del bebè col desiderio della madre di rimettersi in forma e sentirsi meglio? Niente paura: ci sono diversi esercizi che permettono di fare ginnastica con il neonato, allenandosi senza problemi quando non è possibile separarsi da lui.

Per prima cosa, è possibile fare i classici addominali, sdraiandosi a terra, con la schiena sul pavimento, le gambe a squadra e le spalle sollevate da terra. Il bambino può stare sdraiato sull’addome della mamma oppure sistemato in fascia o in marsupio, mentre la madre fa il suo esercizio, che consiste nello stendere le braccia lungo i fianchi, staccate dal pavimento, e sollevarle e abbassarle con piccoli movimenti, per almeno 50/100 volte.

Sempre tenendo il piccolo in fascia, si possono fare dei classici squat: piegamenti sulle gambe per tonificare i glutei e le cosce. Per farli correttamente bisogna piegare le ginocchia mantenendo sempre la schiena dritta (e possibilmente le braccia tese in avanti). Il movimento, inclusa la successiva risalita, dovrebbe essere profondo e relativamente lento, e andrebbe ripetuto almeno 10/15 volte per ogni serie di esercizi.

La ginnastica con il neonato prevede anche l’utilizzo del bambino stesso come “peso” per tonificare braccia, spalle e pettorali. Per svolgere correttamente questo esercizio bisogna flettere leggermente le gambe e tenere il bimbo tra le mani, con le braccia piegate. Il neonato va sollevato lentamente fino a stendere le braccia e poi riportato in basso, sempre con estrema cautela, fino ad appoggiare i gomiti al petto. Per avere un effetto tonificante sui muscoli delle braccia, occorre fare almeno 20 sollevamenti per ogni seduta di allenamento.

Per rassodare i glutei, invece, si può fare il seguente esercizio: distesa sul pavimento col bambino poggiato sul busto, con i piedi a terra, le gambe piegate e le ginocchia leggermente divaricate, si solleva il bacino verso l’alto, contraendo le natiche, per poi abbassarlo appoggiando di nuovo la schiena sul pavimento. L’esercizio va ripetuto almeno 10 volte in ciascuna sessione di ginnastica con il neonato. Partendo dalla stessa posizione, ma col bimbo sulla propria pancia, si può fare infine un esercizio per addominali laterali e fianchi, che consiste nel sollevare leggermente le spalle da terra e oscillare per almeno 20 volte a destra e a sinistra, come se si volesse toccare il proprio piede con la mano corrispondente.

condivisioni & piace a mamme