Il gioco dell'oca di Frozen fai da te - GravidanzaOnLine

Costruiamo il gioco dell'oca di Frozen per aiutare Elsa a tornare a casa

Costruiamo un gioco dell'oca di Frozen per aiutare la principessa Elsa a raggiungere la sua casa: ecco come fare in pochi minuti.

Prossimo video

"La maternità? Un regalo che non mi aspettavo": parola di (mamma) Tegamini

Annulla

Con il Natale alle porte, e la recente uscita del secondo episodio di quella che è diventata una delle fiabe preferite da piccoli e grandi, è scoppiata una vera Frozen-mania.

La storia delle due sorelle Elsa e Anna, di castelli incantati, pupazzi di neve parlanti, amore e magia entrano nelle case di molti bambini.

E il divertimento può avere molte forme nuove e sempre diverse: in questo video vi mostriamo come costruire un gioco dell’oca in pochissimi semplici passaggi, per aiutare la principessa Elsa a tornare nella sua casetta di ghiaccio, aiutando i bambini nel frattempo a imparare meglio i numeri e le forme, e stimolando la loro creatività.

E anche qui la magia non manca: la bambola di Elsa cambia colore soffiandoci sopra!

Cosa serve

Per costruire il gioco dell’oca di Frozen serve:

Come fare

Costruire il gioco dell’oca di Frozen è davvero semplice: per prima cosa partiamo dalla neve finta (e “a prova di bambino”, non tossica). In una ciotolina mescoliamo un po’ di acqua e bicarbonato, dosando i due ingredienti nella giusta quantità in modo che la consistenza della neve sia giusta, né troppo liquida né troppo solida.

Poi prendiamo i cartoncini colorati e tagliamoli in modo che siano tutti della stessa misura: diventeranno le caselle del nostro gioco.

Con il pennarello scriviamo sui cartoncini le attività delle varie caselle: possono essere attività finalizzate a familiarizzare con i numeri come “conta fino a 10”, “vai avanti di tre”, “torna indietro di quattro”, oppure “stai fermo un giro”, “canta una canzone”, “dai un bacino”, “racconta una storia”, tutto quello che può animare il gioco e coinvolgere i bambini.

Prendiamo poi il cubo di legno per fare il dado che ci servirà per spostare Elsa sulle caselle. Incolliamo il washitape (il nastro adesivo colorato) sul lato superiore dei cartoncini, e disponiamo le caselle nell’ordine che preferiamo: più caselle ci saranno più lungo sarà il gioco.

Per rendere il gioco ancora più divertente possiamo utilizzare anche le altre bambole di Whisper and Glow: c’è anche il set con Elsa, Anna e Olaf oppure la casetta di Anna o quella di Olaf : utilizzandole tutte i bambini potranno giocare a chi arriva prima a far “rifugiare” il suo personaggio nella relativa casetta di ghiaccio.

Articolo originale pubblicato il 20 dicembre 2019

Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 2 voti.
Attendere prego...

Categorie

  • Video