Mani piedi bocca: cause, sintomi e conseguenze - GravidanzaOnLine

Tutto quello che c’è da sapere sulla malattia “mani piedi bocca”

Tra le infezioni che colpiscono soprattutto i bambini come rosolia e morbillo, si trova anche la cosiddetta "mani piedi bocca", una patologia fastidiosa e alle volte dolorosa. Vediamo come si manifesta e come combatterla, e le complicazioni in gravidanza.

“Mani piedi bocca” è il nome comune con cui si indica una malattia esantematica che colpisce soprattutto i bambini. Si tratta di un’infezione che si manifesta con esantemi, eruzioni di vesciche o pustole su cute e mucosa, e interessa appunto la cavità orale, il palmo delle mani e la pianta dei piedi.

“Mani piedi bocca”, chiamata anche “bocca mani piedi” o “piedi mani bocca”, è un’infezione virale ed è moderatamente contagiosa, si trasmette per contatto oro-fecale e contatto diretto con saliva, secrezioni nasali o fluidi della persona infetta. Questa malattia colpisce maggiormente i neonati e i bambini fino ai 5 anni, ma può essere contratta anche da adolescenti e adulti in forma più lieve.

Mani piedi bocca: le cause

La patologia mani piedi bocca può essere causata da un virus del genere Enterovirus. Il più comune è il virus Coxsackie, che si associa a un’infezione relativamente lieve e che guarisce da sola. Più raramente mani piedi bocca è causata da Enterovirus 71 (EV71) che ha un rischio elevato di portare complicazioni anche gravi come encefalite o paralisi.

La trasmissione avviene come per le altre infezioni virali, con il contagio, che avviene solitamente durante la prima settimana di malattia, ma può essere fatto anche successivamente. Il virus rimane nelle feci fino a un mese dopo la guarigione, mentre gli adulti possono trasmetterla senza accorgersene, poiché si manifesta senza sintomi.

Il contagio può avvenire in diversi modi:

  • secrezioni di naso e gola, sia attraverso starnuti o tosse della persona infetta, sia con il contatto diretto di superfici contaminate;
  • con il liquido delle vescicole, attraverso la saliva o il contatto;
  • attraverso il contatto, diretto o meno, con le feci della persona malata. Questo può avvenire anche settimane dopo la malattia;
  • in generale se una persona infetta non si lava correttamente le mani e contamina oggetti e superfici.

I sintomi della malattia mani piedi bocca

mani piedi bocca
Fonte: Web

Abbiamo detto che, spesso, negli adulti la malattia mani piedi bocca si manifesta in maniera asintomatica. Nei bambini e neonati invece, dopo un periodo di qualche giorno di incubazione, il virus presenta alcuni sintomi, non gravi, ma comunque spiacevoli e da trattare.

  • La febbre è il primo sintomo a comparire, che solitamente rimane intorno ai 38-39°.
  • Pochi giorni dopo compaiono nella cavità orale delle ulcere dolorose, concentrate specialmente su lingua, gengive, interno delle guance e in gola.
  • Il segno caratteristico della malattia sono inoltre gli esantemi. Sono macchie rosse che non prudono, ma presentano vesciche dolorose localizzate su mani, piedi, e anche sui glutei o sull’inguine. È importante non graffiare o scoppiare le bolle, per evitare l’uscita del liquido.
  • Comunemente si presentano anche tosse e mal di gola, e in generale irritazioni del cavo orale.
  • Possono accompagnare i sintomi anche malessere e perdita di appetito.
  • Nei bambini la malattia porta irritabilità.
  • Nel caso di mani piedi bocca causata da Enterovirus 71, il paziente può mostrare anche vomito e nausea.

Mani piedi bocca: decorso e terapia

L’infezione mani piedi bocca non ha una terapia specifica, poiché passa in circa 1-2 settimane. Tuttavia, i medici consigliano di curare i sintomi, quindi con farmaci che abbassino la febbre e analgesici o collutori che curino l’eventuale dolore alla bocca e altri malesseri dovuti alla malattia. Il sito dell’Istituto Superiore di Sanità raccomanda l’uso di paracetamolo per la febbre e un antistaminico nel caso in cui il prurito o fastidio alle mani e piedi sia elevato. Inoltre è buona cosa bere molta acqua e liquidi che aiutano contro la febbre, la disidratazione e le irritazioni che possono causare difficoltà nel mangiare e deglutire.

 

Una volta che si contrae il virus, si diventa immuni per il futuro, esattamente come per le altre malattie infettive che colpiscono soprattutto i bambini. Per prevenire ed evitare di contagiare altre persone, è fondamentale una buona igiene: lavarsi spesso e bene le mani, disinfettare i luoghi e gli oggetti comuni, specialmente nelle zone ad alto rischio come asili e scuole, e limitare i contatti con le persone infette.

Mani piedi bocca in gravidanza

La malattia mani piedi bocca non è grave nella maggior parte dei casi. Tuttavia quella causata dall’Enterovirus 71, può avere conseguenze pericolose come meningite virale o encefalite. Fondamentale è anche cercare di prevenire al meglio questa patologia nelle donne in gravidanza, perché può avere complicanze importanti. In gravidanza la malattia ha un andamento subdolo, e si manifesta solo in fase avanzata e non consente una diagnosi corretta e tempestiva.

È possibile inoltre la comparsa di idrope fetale, ossia un incremento del liquido che si accumula nel cavo addominale, nella cavità pleurica o sotto la cute. Spesso ciò è accompagnato da un aumento del volume del liquido amniotico con conseguenze molto gravi per il feto. Solitamente, più avanti nella gravidanza viene contratta, meno sono i rischi di complicazioni. Se invece viene contratta poco prima del parto, aumenta la probabilità che venga trasmessa al feto nei primi giorni di vita.

In caso di potenziale contagio è comunque fondamentale avvertire il ginecologo. Anche se non sono dimostrati legami fra la malattia e problemi nello sviluppo del neonato, potrebbe consigliare di eseguire controlli ecografici e misurare periodicamente la febbre per segnare l’inizio dello sviluppo della malattia.

Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 2 voti.
Attendere prego...

Categorie

  • Salute e Benessere