Quando si parla di Vaccini Covid e bambini è facile incappare in fake news e disinformazione. Per scongiurare proprio le notizie false che circolano sui social e le chat e che confondono le idee ai genitori, il Sip (Società Italiana di pediatria) fa chiarezza sulla questione divulgano la giusta informazione sul mondo delle vaccinazioni.

I pediatri Sip hanno così fatto il punto sulla situazione in Italia e sul perché è importante vaccinare i bambini contro il Covid. Scopriamo le dichiarazioni e le motivazioni a riguardo.

Pfizer, entro l'anno via libera al vaccino Covid per i bambini dai 6 mesi ai 5 anni

Vaccini Covid bambini: le risposte dei pediatri Sip alle fake news

Gli esperti della Società Italiana di Pediatria (SIP) hanno deciso di fare chiarezza su alcune tematiche inerenti i vaccini Covid in ambito pediatrico e le fake news che ruotano intorno all’argomento. Sono molte le domande che i genitori si pongono dopo la disinformazione letta su molti su siti.

È facile incorrere in quesiti che minano la mente dei genitori ponendo sempre più interrogativi sull’importanza di vaccinare i propri figli contro il Covid. Domande del tipo: Gli effetti collaterali del vaccino sono più pericolosi della malattia stessa? oppure, I vaccini anti-Covid sono una terapia genica sperimentale? La proteina Spike è una tossina che può penetrare nel cervello? Aleggiano sempre più spesso e con sempre più insistenza su molti siti internet ritenuti, dagli specialisti, siti di divulgazione fake.

Ecco perché nel calderone di un’informazione non sempre corretta, i pediatri del Sip vogliono “metterci al faccia” scendendo in campo per dissipare ogni dubbio. E la faccia è quella di professionisti in campo pediatrico del calibro di Rino Agostiniani, Tesoriere SIP; Elena Bozzola, Consigliera SIP; Rocco Russo, Coordinatore Tavolo Tecnico Vaccinazioni SIP; Susanna Esposito, Coordinatrice del Tavolo Tecnico Malattie Infettive SIP e Chiara Azzari, Responsabile del laboratorio di Immunologia dell’Azienda ospedaliera universitaria ‘Meyer’ di Firenze.

Il team spiega perché i vaccini sono sicuri ed efficaci, perché i rischi e i danni della malattia da Covid sono superiori a quelli della vaccinazione e in ultimo perché è importante vincere i dubbi e vaccinare anche i più piccoli.

Bambini e Covid: la maggior parte guarisce completamente ma è importante vaccinarli

Le risposte dei pediatri Sip alle domande sul Covid e i bambini

Ecco le domande e le risposte a cui i pediatri del Sip hanno fatto chiarezza:

  • I vaccini anti-Covid sono una terapia genetica sperimentale? 

La Dott.ssa Elena Bozzola in merito ha riferito:

I vaccini Covid non sono una terapia genetica sperimentale. Come tutti i vaccini, devono essere sottoposti a degli studi che sono di fase pre-clinica e clinica, ovvero su volontari sani. Questo per stabilire 3 cose: la dose, l’efficacia e la sicurezza. Solo dopo tali prove vengono presentati all’AIFA per essere approvati e messi in commercio.

  • La proteina Spike è una tossina che può penetrare nel cervello?

No, non penetra e nella somministrazione del vaccino anti Covid non ci sono rischi in quanto non vi è alcun criterio che indichi che la proteina Spike possa penetrare all’interno del cervello.

  • Gli effetti collaterali sono più pericolosi della stessa malattia?

Come per tutte le malattie infettive, i rischi e i danni della malattia sono molto superiori a quelli della vaccinazione. Nel caso specifico della vaccinazione contro Covid gli effetti riferiti sono effetti di limitata importanza come dolori al braccio, lieve febbre, ecc. Solo in rarissimi casi sono stati riferiti infiammazioni a livello del miocardio e del pericardio anche se di tipo benigno e di risoluzione spontanea.

  • Il soggetto vaccinato diffonde il virus come quello non vaccinato?

Il soggetto vaccinato può anche ammalarsi se i suoi anticorpi calano nel tempo. Ma, di norma rimane malato meno tempo, per cui ha anche meno tempo per diffondere il virus e ha, anche, una carica virale più bassa e, quindi, meno probabilità di diffondere. In pratica, è meno contagioso.

Vaccini Covid e fake news: le risposte dell'Iss su gravidanza, fertilità e aborto

Ecco perché è importante vaccinare i bimbi

In conclusione, i pediatri sono tutti concordi che la vaccinazione contro il Covid sia l’unica azione che possa arrestare il virus in corso. Inoltre, vaccinare i più piccoli contro il Coronavirus è un loro diritto nonché una protezione dagli effetti gravi della malattia stessa, specie con la nuova variante Delta che ha visto un aumento nei contagi proprio tra la fascia d’età pediatrica.

In più, spiegano i pediatri:

Vaccinare i bambini è fondamentale anche per scongiurare un nuovo lockdown e, quindi, avere la possibilità concreta di ritornare gradualmente a una vita normale e di routine. Un bambino vaccinato avrà la possibilità di giocare in libertà fuori casa, in compagnia dei propri amichetti e, cosa importante, frequentare la scuola in presenza, svolgere attività sportiva e in generale avere un sano sviluppo sociale e psicofisico.

In ultimo, la vaccinazione sui bambini è la chiave decisiva anche per contrastare nuove varianti Covid nonché le complicanze a distanza di tempo come il Long Covid e anche per evitare il contagio in soggetti ritenuti più fragili come gli anziani. Un bimbo vaccinato avrà la possibilità, così, di abbracciare i propri nonni ogni volta che lo vorrà senza paure e timori di un possibile contagio.

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Categorie

  • Bambino (1-6 anni)