I sintomi Covid nei bambini variano rispetto all'età: lo studio dei pediatri

Secondo un report dell'Associazione Culturale Pediatri i sintomi del Covid nei bambini variano a seconda dell'età del bimbo: il raffreddore è comune sotto i 3 anni e il mal di testa tra i bimbi di 4.

I sintomi del Covid nei bambini possono variare a seconda dell’età del piccolo. Questa è l’osservazione scientifica di uno studio presentato nel corso del 33esimo Congresso Nazionale dell’Associazione culturale pediatri (Acp) e pubblicato recentemente sulla rivista Quaderni Acp.

Scopriamo come identificare i sintomi di una possibile infezione da Covid nei bambini in base alle diverse età: dai 2 ai 4 anni.

Covid bambini e neonati, le indicazioni degli esperti per riconoscere i sintomi

I sintomi del Covid nei bambini variano rispetto all’età, lo studio dell’Acp

I risultati dello studio osservazionale sui sintomi Covid nei bambini sottolineano l’andamento dei contagi nei bambini varia molto in base alla Regione e a contagiare sono più frequentemente i famigliari. La ricerca ha visto il lavoro di 34 pediatri di famiglia impegnati nell’analizzare 1.947 bambini distribuiti in diverse regioni italiane:

  • Veneto: 10.283 bambini;
  • Lombardia: 8, 7.390;
  • Piemonte: 6, 5.967;
  • Sicilia: 4, 3.675;
  • Campania: 1.827 bambini;
  • Friuli Venezia Giulia: 1.108;
  • Puglia: 1.050;
  • Emilia-Romagna: 990;
  • Lazio: 889.

Dai dati rilevati dallo studio, in un mese, l’incidenza complessiva dei casi di malattia nella popolazione sottoposta a test è stata di 3,8 casi ogni mille bambini con differenze molto elevate tra alcune regioni italiane. Il Dott. Giacomo Toffol, pediatra Acp e autore senior dello studio ha detto:

Queste differenze tra regioni sono verosimilmente legate alla diversa gestione della malattia nelle varie regioni, con conseguente diversa possibilità di confermare la diagnosi nei casi sospetti.

Pfizer: il vaccino Covid per bambini tra i 5-11 anni è efficace al 90,7%

Come riconoscere i sintomi del Covid nei bambini in base all’età

A seconda che il bimbo abbia 1, 2 o più di 4 anni, i sintomi legati all’infezione da Covid-19 cambiano notevolmente. Dunque,

  • per i bambini sotto i 2 anni di età si potranno notare sintomi quali: raffreddore (più comune), mentre la febbre alta è un segnale meno comune;
  • per i bambini sopra i 4 anni: il sintomo più prorompente legato al Covid è associato a mal di testa.

Mentre, nello specifico, lo studio ha evidenziato come uno dei sintomi tipici negli adulti che sono affetti da Covid, la tosse, sia in realtà tra i sintomi meno diffusi tra i bambini piccoli.

Quindi, tali sintomi, se presenti nei bambini devono far scattare i campanelli d’allarme nei genitori perché il Covid nei bambini non sempre viene diagnosticato facilmente se non sottoposto a tampone ma, non per questo, bisogna prestare meno attenzione. Seppur, i bollettini sanitari sull’emergenza Covid non registrano grandi numeri riguardo bambini affetti da Covid in modo grave, sapere da subito se il piccolo è positivo vuol dire salvaguardare l’ambiente familiare circostante da possibili contagi.

Long Covid nei bambini: i sintomi raramente persistono oltre le 12 settimane
Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Categorie

  • Salute e Benessere