Rientro all'asilo dopo le Feste: come riprendere una serena routine

L'Epifania tutte le feste porta via e con esse anche la routine delle famiglie. Il rientro all'asilo è appena avvenuto ma come far riprendere ai propri figli una dolce routine? Tutti i consigli e i suggerimenti per mamma e papà per i primi giorni dopo le feste natalizie.

Il rientro all’asilo dopo le feste natalizie è sempre un piccolo trauma per i bambini ma anche per i genitori. Come fare per riprendere una serena routine? Dopo un lasso di tempo abbastanza copioso passato tra le mura domestiche, con i bimbi felici per i regali e gli addobbi natalizi, ritornare alla solita vita può portare l’umore dei piccoli di casa a cambiamenti “negativi” che possono sfociare in capricci.

Tutto ciò è normale, capita anche agli adulti ma, se per i genitori è più semplice gestire la routine, i bambini hanno bisogno di una guida che indichi loro come riadattarsi al rientro all’asilo nido e alla scuola dell’infanzia.

Ecco, di seguito, alcuni validi e semplici suggerimenti per mamma e papà da mettere in pratica proprio in questi primi giorni post feste, per bimbi più sereni e una vita familiare tranquilla.

I consigli della pedagogista per un sereno ambientamento al nido

Rientro all’asilo dopo le feste: riprendere la routine sonno-veglia

Una delle prime preoccupazioni quando terminano le festività natalizie per i genitori riguarda proprio il ritmo sonno-veglia del proprio bambino. Come, i genitori, dovrebbero affrontare questa problematica per riprendere una serena routine?

La prima cosa da fare è anticipare già qualche giorno prima il momento di andare a letto. Così facendo si inizierà a regolare il ritmo sonno-veglia.

Si sa, nei giorni di festa la routine viene spezzata e, anche i migliori neuropsichiatri infantili sono d’accordo con questo, ma stravolgere del tutto la routine della ninna con degli orari troppo diversi, può portare il bimbo ad avere difficoltà nel riprendere sonno o a svegliarsi presto la mattina quando dovrà farlo per necessità.

Così come affermato dal Dott. Oliviero Bruni, specializzato in Neuropsichiatria Infantile presso l’Ospedale Sant’Andrea di Roma e neuropsichiatra infantile del SIP (Società Italiana Pediatria):

Tornare alla normalità, per i bambini piccoli dopo le feste significa instaurare le routine al momento dell’addormentamento tali da favorire un addormentamento autonomo.

Dunque, è giusto che mamma e papà almeno 2 giorni prima del rientro all’asilo, inizino a regolare il sonno del bimbo. Andare a letto presto e svegliarsi all’ora consueta (di normale routine) porterà il piccolo a non soffrire di alcun trauma da risveglio il giorno che dovrà riprendere il nido.

Un ulteriore suggerimento: la prima settimana di asilo svegliate i bambini un pochino prima dell’orario previsto. Così facendo loro avranno tutto il tempo di realizzare la loro giornata, mentre voi avrete il tempo necessario per fargli qualche coccola in più e rassicurarlo.

Iscrizioni asilo nido e scuola materna 2021-2022: come fare la domanda online

Ricordare al bimbo quanto è bello andare all’asilo

Una delle cose che mamma e papà dovranno fare (con molta pazienza) è stimolare il proprio bimbo ad essere entusiasta per il ritorno a scuola. Ricordate, dunque, al bimbo quanto sia bello e interessante rivedere tutti gli amichetti e giocare con loro.

Stimolate il bimbo, nei giorni precedenti l’inizio dell’asilo, sfogliando i libri che si utilizzano nella routine del nido, leggete loro le stesse favole, cantate insieme le canzoncine imparate all’asilo e fatevi spiegare quei lavoretti tanto carini che faceva all’asilo e che voi, ora, volete condividere con lui/lei.

Evitate il più possibile espressioni che sottolineino la tassatività e l‘obbligatorietà del rientro all’asilo, come  “ci devi tornare perché mamma e papà devono andare a lavorare”. Piuttosto, rispondete che anche a voi piace andare a lavorare e che è divertente come per lui andare all’asilo. Insomma, trasformate in chiave positiva un qualcosa che, altrimenti, potrebbe essere interpretato dal bimbo come un peso obbligato.

Questi piccoli accorgimenti aiuteranno il bimbo ad entrare nell’ottica motivazionale che l’aiuteranno a riprendere la routine con più facilità.

"La mia maternità all'insegna dell'hygge, lo stile di vita che ti rende felice"

Mamma serena, bambino calmo

La positività dei genitori e della mamma in modo particolare influisce sul benessere generale del figlio. Questo è ormai assodato da pediatri, neuropsicologi infantili e mamme con esperienza.

Insomma, una mamma positiva, serena e rilassata trasmetterà al proprio bambino una sensazione di leggerezza e tranquillità che aiuterà il piccolo a riprendere la routine con maggiore tranquillità.

Ricordatevi che un bambino è come una spugna che assorbe tutte le vostre sensazioni, sia piacevoli che meno. Una mamma stressata e ansiosa di mandare il figlio all’asilo perché impegnata con il lavoro trasmette, in automatico, al bimbo ansia e maggiore difficoltà a staccarsi dagli affetti primari.

Rientro all’asilo dopo le feste di Natale: cosa evitare i primi giorni

Per quelle mamme o papà che possono farlo o che hanno i nonni a disposizione, il consiglio per i primissimi giorni è quello di evitare di lasciare il piccolo per l’intera giornata all’asilo.

Quindi, se avete la possibilità di andare a prendere vostro figlio prima dell’orario che normalmente svolge durante l’anno, sarà cosa molto gradita dal piccolo che si abituerà con molta più rapidità alla routine.

Basterà andare a riprenderlo subito dopo pranzo, se normalmente è abituato al tempo pieno. Oppure, anche un’ora prima se, di solito, esce per l’ora di pranzo.

Ovviamente, in concomitanza con le regole previste dalla Scuola considerate le ristrettezze che stiamo vivendo causa pandemia da Covid-19.

Evitate di fare promesse/ricatti al bimbo

Una volta accompagnato il piccolo al nido o alla scuola dell’infanzia, evitate promesse/ricatti del tipo: “Se stai buono e non piangi, al ritorno la mamma ti porta una sorpresa”. A queste frasi, preferite, invece frasi del tipo: “Oggi rivedrei finalmente il tuo amico del cuore, vedrai quanti giochi farete insieme”.

Se il bimbo patisce il cambiamento di abitudini

Nei primi giorni di rientro all’asilo dopo le feste potrebbe capitare che il bimbo continui a patire il cambiamento di abitudini. Cosa fare? In questo caso non resta che avere pazienza e attendere che ritrovi la serenità.

Potrete aiutarlo dedicandogli tante attenzioni, sempre indirizzate a sottolineare il piacere della vostra quotidianità con lui/lei. Lasciandogli intendere che una volta ritornato a casa dall’asilo, lo aspetteranno mamma e papà con tanti giochi da fare insieme.

Un ultimo consiglio da rispettare per una serena e veloce ripresa riguarda sempre le abitudini. In questo caso, se vostro figlio sa che andrete voi a prenderlo all’asilo non cambiate i piani. Lui si aspetterà di trovare voi all’uscita dall’asilo e non la tata, la zia o l’amica di famiglia. Soprattutto all’inizio, fate il possibile per rispettare quella promessa data perché i bimbi sono molto abitudinari e una minima variazione, non prevista, nella loro routine può destabilizzarli e avere conseguenze sulla ripresa della loro (e vostra) routine.

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Categorie

  • Bambino (1-6 anni)