Il video di Jessie J che mostra com'è (davvero) il primo trimestre di gravidanza

Jessie J ha appena annunciato di essere incinta via social. La cantate di Price Tag ha condiviso la notizia in un post su Instagram, chiedendo ai suoi fan di “essere gentili” mentre affronta i prossimi mesi da futura mamma. Onestamente, la vostra ragazza vuole solo piangere in pubblico in tuta, mentre mangia un sottaceto ricoperto di cioccolato senza che le vengano fatte domande“, ha scritto nella descrizione, felice e terrorizzata, allo stesso tempo, di comunicare al mondo la gravidanza.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Jessie J (@jessiej)

Ma è il video che ha pubblicato alcuni giorni dopo – sulla sua esperienza durante il primo trimestre – che è rimasto impresso a chiunque abbia affrontato la stessa cosa. Nel filmato, Jessie J ha mostrato come possono essere davvero le prime 12 settimane di gravidanza per chi affronta nausea, esaurimenti, squilibri ormonali e ansia. 

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Jessie J (@jessiej)

Mi avevano avvertito riguardo al primo trimestre ed è stato… WOOFY WOOF“, ha scritto la cantante sotto alle immagini. E sì, questa frase riassume bene il concetto.

Cosa mangiare (e cosa no) nel primo trimestre di gravidanza

Nel video, si vede l’artista vomitare nei lavandini, nei cestini, nei bidoni della spazzatura… dappertutto. È esausta, nauseata, ma in alcuni frame appare anche felicissima. È tutto molto reale ed è facile riconoscersi in queste immagini. “Non riesco nemmeno a spiegarvi quanto mi sento male“, dice a un certo punto. “Guardate in che stato sono“.

A maggio 2022, Jessie J aveva parlato per la prima volta del suo aborto spontaneo affrontato nel 2021. Durante un episodio del podcast di Steven Bartlett, The Diary of a CEO, aveva descritto la sua esperienza così:

Mi sono sentita come se mi avessero dato tutto ciò che avevo sempre desiderato e poi qualcuno mi avesse detto: “Ma no, non puoi averlo”. Quando sono tornata a casa quella notte e mi sono sdraiato, non mi sono mai sentito così sola in vita mia… Ricordo solo che ero sdraiata lì, sapendo che (mio figlio) era ancora lì, ma anche che non c’era più.

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Categorie