Coco Austin si commuove parlando del mom shaming che subisce da altre mamme

La modella e attrice è mamma di una bambina di sei anni, Chanel, per cui ha messo in secondo piano la sua carriera, ma molte sono arrivate a criticare il modo in cui la sta crescendo.

Il mom shaming è un fenomeno che sta diventando sempre più diffuso e che si trovano a vivere in prima persona soprattutto le neo mamme, che temono spesso di non essere all’altezza nella gestione e nella crescita di un figlio. Questo non è altro che una sorta di bullismo di cui sono vittime molte mamme, che finiscono per pensare di essere “bad moms“, ovvero “cattive madri“.

Molte di loro si ritrovano così a sentirsi giudicate negativamente per il loro operato e possono andare in crisi, situazione frequente anche per chi ha un carattere solitamente sicuro di sé. Spesso a vivere in prima persona questa situazione sono anche i personaggi famosi, come è accaduto a Coco Austin, che ha deciso di raccontare la sua esperienza in occasione della sua apparizione al Tamron Hall Show.

La donna ha aperto il suo cuore e ha parlato delle continue critiche al suo modo di essere madre dopo che le è stato mostrato un video inviato a sorpresa dal marito, Ice-T. L’uomo ha voluto darle sostegno, ben sapendo come i giudizi che si è trovata ad ascoltare l’abbiano ferita.

“Voglio fare un ringraziamento a mia moglie Coco – sono state le parole dell’uomo -. Sei la persona più incredibile che abbia mai incontrato, la persona più gentile che abbia mai conosciuto e la migliore madre di Chanel che chiunque possa immaginare, va bene? Ti amo da morire; da 22 anni, piccola, e migliori ogni giorno”.

Coco Austin ha infatti una bambina di sei anni, Chanel, con l’attore che, secondo quanto riferito dalla conduttrice, avrebbe voluto farle una sorpresa ma è stato bloccato da altri impegni lavorativi.

Dopo avere ascoltato le parole del marito, Coco non ha potuto fare a meno di commuoversi (del resto, chi non si emozionerebbe dopo una dedica così dolce?) ed è a quel punto che lei ha confessato di essere stata vittima di mom shaming. “A volte come madre non ti senti di essere così tanto capace, senti che gli altri pretendono tanto da te. Ho il mondo intero contro e ti senti come sotto la lente di un microscopio”.

Le critiche possono riguardare un po’ tutto, dall’allattamento al modo in cui si fa il bagno al figlio. Lei ora, però, vuole provare a essere forte rispetto a chi si permette di considerarla in maniera negativa: “A volte non riesci ad apprezzare quello che di buono fai, senti solo chi è ostile con te. Eppure io so di essere una buona madre, ho messo la mia carriera da parte negli ultimi sei anni per dedicarmi a lei”.

Cos'è il mom-shaming e come difendersi dal "bullismo" tra mamme

Tante mamme finiscono per sospendere almeno per un periodo la loro carriera e mettere da parte sogni e ambizioni per dedicarsi a figli e famiglia, scelta che sembra essere data per scontata dal genitore che invece continua a lavorare. Molti si sentono però in diritto di commentare le scelte che un genitore arriva a fare pensando di avere la verità in tasca e difficilmente lo fanno in modo positivo. E mettere da parte lo sconforto che si può provare a volte non è semplice: “Vorresti avvertire solo un po’ di amore e di affetto dalle altre persone” – ha concluso Austin.

 

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Categorie

  • Maternità