Quanto spesso si deve fare il bagnetto a un neonato?

Fare il bagnetto a un neonato richiede massima attenzione, ma quando e come va effettuato? Ecco tutti i consigli per un lavaggio in totale sicurezza.

Non ci sono regole sulla frequenza con cui fare il bagnetto a un neonato, anche se lavarlo troppo spesso potrebbe seccare la pelle. Spesso si consiglia di pulirli semplicemente con una spugna morbida e leggermente bagnata, o con un panno inumidito piuttosto che lavarli in una vasca da bagno.

Quando fare il bagnetto a un neonato per la prima volta

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), occorre attendere 24 ore dopo la nascita prima di fare il bagno al bambino. Se ciò non è possibile è consigliabile attendere almeno 6 ore.

Secondo uno studio, in passato, la migliore pratica degli ospedali era quella di fare il bagnetto circa 2 ore dopo la nascita, ma ci sono prove che ritardare il primo lavaggio di un bambino può essere molto utile. Lo studio, che ha coinvolto circa 1.000 neonati, ha rilevato che ritardare il primo bagno fino a 12 ore dopo la nascita ha migliorato le possibilità di successo dell’allattamento al seno.

In un altro studio si è visto che ritardare il primo bagno fino a 48 ore dopo la nascita ha aiutato a preservare la temperatura del bambino, a migliorare l’idratazione della pelle e potrebbe aiutare lo sviluppo della pelle.

Inoltre, i bambini nascono spesso con una sostanza bianca sull’epidermide chiamata vernice caseosa, che inizia a formarsi nel terzo trimestre di gravidanza. Questa sostanza naturale protegge il bimbo nel grembo materno e aiuterebbe anche con il parto. Ha proprietà antibatteriche che proteggono la pelle del bambino dalle infezioni, e la aiutano a trattenere l’umidità, quindi è utile lasciarla sulla pelle per un po’.

Come fare il bagno a un bambino senza immergerlo nella vasca

L’American Academy of Dermatology Association (AAD) consiglia di lavare solo con una spugna morbida e delicata fino a quando il moncone del cordone ombelicale non è caduto e non è guarito, il che può richiedere 5-15 giorni.

Ecco alcuni consigli utili per lavare il bimbo senza immergerlo in acqua:

  • riempi la vasca con acqua tiepida
  • appoggia il bambino su un fasciatoio, o su una superficie piana e comoda
  • spoglialo ma lascia il pannolino
  • tieni il bambino al caldo avvolgendolo in un asciugamano ed esponendo meno pelle possibile mentre pulisci ogni parte del corpo
  • inumidisci un panno morbido con acqua e strofina delicatamente il viso e il cuoio capelluto
  • pulisci il contorno occhi, dall’angolo interno verso l’esterno per evitare che lo sporco penetri negli occhi
  • strofina delicatamente il naso, la bocca e il resto del viso
  • pulisci delicatamente il resto del corpo, prestando particolare attenzione alle pieghe della pelle
  • asciuga delicatamente il bambino e avvolgilo nell’asciugamano morbido
  • rimuovi il pannolino e lava delicatamente la zona genitale, lavando sempre da davanti a dietro
  • metti il pannolino pulito
  • cerca di mantenere asciutto il moncone dell’ombelico per favorirne la guarigione.

È consigliabile fare il bagno ai bimbi quando sono svegli e di buon umore, è utile anche parlargli in modo calmo e rassicurante, in modo che vivano il momento come un’esperienza positiva.

Il consiglio in più è raccogliere in anticipo l’attrezzatura di cui si ha bisogno, come:

  • bacinella o vasca per l’acqua
  • asciugamano morbido
  • panno morbido
  • pannolino pulito
Igiene del bebè, i migliori set bagnetto per neonato (perfetti anche da regalare)

Come fare un bagnetto tradizionale

Una volta che il moncone del cordone ombelicale è caduto, si può fare un bagno tradizionale. L’AAD raccomanda di:

  • riempire metà della vasca o del lavandino con acqua tiepida, provando con il gomito per assicurarsi che non sia troppo calda
  • mettere i piedi del bimbo in acqua. La maggior parte del corpo dovrebbe essere al di sopra, quindi occasionalmente versare un po’ di acqua sulle aree esposte per riscaldarlo
  • usare un panno per lavare delicatamente il viso e il cuoio capelluto
  • pulire delicatamente le altre parti del corpo, prestando attenzione alle pieghe. Se si usa il sapone, assicurasi di risciacquarlo accuratamente
  • dopo il bagno, avvolgere immediatamente il bambino in un asciugamano caldo.

Per fare il bagnetto neonato in sicurezza, ecco alcuni consigli:

  • non lasciare mai il bambino incustodito nella vasca da bagno
  • se l’acqua diventa troppo fredda, asciuga subito il piccolo
  • controlla sempre la temperatura dell’acqua prima di mettere il bambino nella vasca da bagno
  • evita distrazioni
  • raccogli tutto quello di cui hai bisogno prima del bagnetto, come asciugamano, pannolino, creme etc…

Articolo originale pubblicato il 10 marzo 2022

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Categorie

  • Neonato (0-1 anno)