Le 8 regole da rispettare quando nasce un bambino - GravidanzaOnLine

Le 8 regole da rispettare quando nasce un bambino. Sempre

Quando nasce un bambino, i nuovi genitori hanno bisogno di tempo per trovare un nuovo equilibrio. Ma non solo. Occorre anche che gli altri rispettino alcune semplici regole di buon senso.

Il puerperio è un momento molto delicato per la famiglia appena nata, a cominciare dalla neo-mamma, che deve fare i conti con i postumi del parto, l’accudimento del bambino e le profonde implicazioni ormonali, psicologiche ed emotive della maternità.

La stanchezza, gli eventuali fastidi fisici e le insicurezze legate al nuovo compito cui si è chiamati possono creare problemi, specie quando le persone vicine alla famiglia, invece che essere di sostegno, finiscono più o meno inconsapevolmente col peggiorare le cose. Per evitare che questo accada, ecco quali sono, secondo me, le 8 regole da rispettare quando nasce un bambino.

1. Avvisare prima di presentarsi a casa del neonato

Che, se qualcuno lo avesse dimenticato, è anche la casa di sua madre: una donna che ha appena partorito (dopo una gravidanza più o meno semplice e più o meno lunga), ha gli ormoni in subbuglio, dorme poco la notte e deve abituarsi al cambiamento rivoluzionario ed eterno che ha appena investito la sua vita.

2. Ricordarsi che il bambino ha anche una mamma

Corollario del punto precedente. La salute del neonato e la sua alimentazione stanno a cuore a tutti, ma allo stesso modo sarebbe il caso di interessarsi alle condizioni psico-fisiche della mamma. Chiederle come si sente, se ha bisogno di parlare, in cosa la si può aiutare. Portarle un regalo, parlare con lei di qualcosa che ha a che fare con i suoi interessi, al di là del parto: piccole attenzioni che possono fare la differenza.

3. Essere empatici

Che significa provare a mettersi nei panni dell’altro, anche quando la sua esperienza, le sue scelte e la sua sensibilità differiscono dalle nostre. Evitare di infierire, fare paragoni, minimizzare o, viceversa, ingigantire le preoccupazioni e le difficoltà. Se una neomamma si sente sopraffatta dalla stanchezza, non le è di alcun aiuto sentirsi dire “ai miei tempi era anche peggio”. Molto più utile, senza dubbio, ricordarle con affetto che con un po’ di pazienza le cose miglioreranno, e chiederle subito cosa si può fare per darle una mano.

4. Rispettare il neonato

bambino appena nato regole

Parenti, amici e conoscenti impazziscono di fronte a un neonato, il che è perfettamente comprensibile. Ma è buona norma ricordare sempre che si tratta di un essere umano, che per giunta è appena venuto al mondo e ha bisogno di abituarsi alla sua nuova condizione. Non svegliarlo, non baciarlo, lavarsi le mani prima di toccarlo e chiedere il permesso prima di prenderlo in braccio sono le prime norme di buon senso da seguire.

5. Non dimenticare l’esistenza del padre

Tagliare in qualche modo fuori il papà è un rischio piuttosto frequente, quando nasce un bambino. È abbastanza fisiologico che le attenzioni di tutti si concentrino sul neonato e sulla sua mamma, che ha appena affrontato un travaglio, oppure ha subito un intervento chirurgico, ma è sacrosanto stare anche vicino al neo-papà, tenendo in giusto conto i suoi stati d’animo (che possono essere confusi o ambivalenti tanto quanto quelli materni), la sua stanchezza e le eventuali richieste di aiuto.

6. Pensare prima di parlare

Per una donna alle prese col puerperio, anche una frase innocente, detta in buona fede, può scavare voragini emotive difficili da colmare. Fare commenti apparentemente lievi o scherzosi sull’aspetto fisico della neo-mamma, sull’allattamento, sul peso del neonato possono creare ansia, insicurezza o malessere.

7. Chiedere alla mamma cosa le occorre davvero

Magari non è scontato che lei abbia voglia di fare le pulizie di casa mentre qualcuno “le tiene il bambino”. Forse, quello che lei desidera è esattamente l’opposto: potersi occupare di suo figlio mentre qualcuno rassetta la casa.

regole da rispettare quando nasce un bambino

8. Non dare consigli non richiesti

Last but not least, la regola delle regole. Il Vangelo del post-partum. La legge numero uno del puerperio. La nuova famiglia ha il diritto e la responsabilità di trovare il proprio equilibrio e il suo modo di funzionare. Consigli in fatto di allattamento al seno o sulla salute del neonato, sullo stile “educativo”, sulle pratiche di igiene e via dicendo non devono essere oggetto di consigli, paragoni con la propria esperienza, commenti né tantomeno giudizi.

È indispensabile mostrarsi interessati ai neogenitori e disponibili a prestare aiuto e assistenza, senza però mai sconfinare nell’invadenza.

Ti è stato utile?
Rating: 4.6/5. Su un totale di 8 voti.
Attendere prego...

Categorie