Anonimo

chiede:

Buonasera,
ho 27 anni ed ho avuto due aborti spontanei, uno alla 8° settimana e uno
alla 5° settimana, attualmente sto svolgendo una serie di esami di cui
attendo con ansia le risposte… ciò che vorrei sapere è cosa comporta un
valore elevato di estradiolo 17 beta: dai dosaggi ormonali da me
effettuati
risulta prima un valore pari a 482 pg/ml e poi pari a 277 pg/ml effettuato
sullo stesso campione di sangue…sicuramente entrambi troppo alti.
La mia ginecologa mi ha detto di ripetere il dosaggio, ma ciò a cui non mi
ha dato risposta è cosa comporta un valore così alto del suddetto ormone,
se
e come è curabile tale eccesso e se preclude il buon esito di una
possibile
futura gravidanza…la prego mi risponda, sono in ansia.
Il resto delle visite da me effettuate fino ad oggi non hanno evidenziato
problemi: l’isteroscopia è negativa, la curva da carico di glucosio è ok,
gli altri ormoni hanno valori normali, l’ecografia pelvica transvaginale è
ok, etc…ho un ciclo più che regolare e fino ad oggi non ho avuto
problemi
a rimanere in cinta.
Attendo la sua risposta, grazie mille.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile signora,
il dosaggio degli estrogeni plasmatici è soggetto a varie oscillazioni
nell’arco della medesima giornata e la valutazione può anche assumere valori
differenti nello stesso campione in relazione ai kit di dosaggio usati:
sicuramente non deve preoccuparsi di valori “elevati”, che testimoniano (in
assenza di irregolarità mestruali – quindi di cicli anovulatori – e/o
alterazioni della mucosa endometriale – verificata all’isteroscopia -) solo
una buona funzionalità ovarica (probabile “picco” di metà ciclo) e quindi la
corretta capacità procreativa. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo