'La manovra per 'girare l'utero' può danneggiare il bambino?' - GravidanzaOnLine

"La manovra per 'girare l'utero' può danneggiare il bambino?"

Rosanna

chiede:

Buongiorno,
avendo 40 anni ho deciso di fare la villocentesi. In ospedale la ginecologa appena mi ha visitata mi ha rimandato di una settimana facendomi spaventare perché avendo l’utero retroverso e la placenta bassa attende giusto una settimana per vedere se le cose cambiano, altrimenti mi deve fare una manovra per girare l’utero…
Cosa comporta questo? Dolori o problemi al mio piccolo?

Gentile Rosanna,
l’utero retroverso flesso in caso di gravidanza, in genere risale spontaneamente. La risalita deve avvenire completamente non oltre la 14ª massimo 15ª settimana. In caso di non risalita entro i tempi citati, si cerca di portarlo nella normale posizione manualmente in quanto una gravidanza non può andare avanti se l’utero rimane retroverso flesso.
Il discorso della placenta bassa non posso affrontarlo senza un esame diretto. Infatti in epoca precoce quasi tutte le placente tranne quelle fundiche, raggiungono l’orifizio uterino interno. Differenziare quindi fra la normalità ed una placenta realmente inserita bassa, richiede una valutazione diretta esaminando la posizione del margine superiore e del corpo placentare.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo