Anonimo

chiede:

Gentile dottore, sono una ragazza di 21 anni, prendo la pillola da 3 anni e mezzo e da 3 ormai sono a conoscenza di avere un utero bicorne. Erano anni però che il ginecologo visitandomi non capiva se fosse unicolle o bicolle, oggi con una ecografia 3D ha scoperto che è bicolle e mi ha detto che è una situazione migliore di quella che si aspettava in quanto un utero bicorne unicolle spesso fa si che rimanga un utero sostanzialmente inutilizzato. Non mi ha detto nulla riguardo le possibili anomalie che potrebbero presentarsi in gravidanza, e in quel momento neanche io ho chiesto particolari chiarimenti. Su internet però sto leggendo di situazioni disastrose e tristissime, le chiedo dunque gentilmente alcuni chiarimenti in merito alla questione. Che problemi potrei seriamente avere in una futura gravidanza? Ho la possibilità di portare a termine gestazioni senza particolari inconvenienti? La ringrazio per la cortese attenzione, purtroppo mi sono lasciata un po’ suggestionare.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Signora, dipende dalla grandezza degli uteri, dalla pervietà dei canali cervicali e delle tube.
Se l’utero gravido fosse piccolo e poco strutturato, o se ci fossero delle anomalie tubariche, sarebbe a rischio di aborto e nel secondo caso per extrauterine. In caso contrario, con due emiuteri perfetti e capienti, in genere le gravidanze procedono regolarmente anche se il rischio di aborto è in ogni caso aumentato.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo