Una settimana dalla zia al lago?! | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gent.le Dott.ssa, sono mamma di una bimba di quasi 18 mesi.
Purtroppo sia io che mio marito non abbiamo più le nostre mamme, mio papà ha 85 anni
e mio suocero poco presente nella vita della nostra bimba. Di conseguenza io ed Elena abbiamo passato i primi otto mesi della sua
vita praticamente sempre insieme, poi riprendendo il lavoro (part time) l’ho affidata alla baby sitter per mezza giornata, con la quale abbiamo
entrambe un ottimo rapporto. Ora mio marito si è fissato che Elena, dato che non ha le nonne, e ha bisogno di un riferimento tipo nonna, deve passare una settimana al lago
da una sua zia a cui lui è molto affezionato, ma che non vivendo a Milano, Elena avrà visto in tutta la sua vita una decina di volte in occasione dei week end trascorsi insieme. Secondo me è troppo piccola e il distacco troppo doloroso sia per Elena
che per me, ma mio marito mi accusa di essere egoista a non volermi separare da lei.
Che ne pensa?

Cara Paola,
penso che suo marito è talmente affezionato a questa sua zia che vuole farle
il regalo più grande che mai un nipote possa fargli… Peccato che questo
gesto di generosità cozzi inevitabilmente con la sua sensibilità e con
quella della bambina. La cosa migliore da fare è sicuramente trovare un
compromesso, ovvero andare tutti insieme dalla zia.
Cari saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Psicologo