Un eccesso di ferro nel sangue può causare stati d'ansia? | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve, sono una futura mamma di 35, alla sua prima gravidanza. Ho sofferto di depressione per la quale sono stata in cura per circa 5 anni, la depressione si è manifestata in coincidenza con una leggera forma di ipotiroidismo. attualmente sto assumendo il farmaco eutirox da 100, ma contemporaneamente sto assumendo acido folico per la gravidanza, niferex (ferro) e da un po’ di tempo sto prendendo del fluoro che mi è stato consigliato per proteggere i miei denti. Ultimamente soffro di ansia, ho attacchi di panico e di pianto, considerato i problemi che ho avuto con la depressione, potrebbero essere normali alcune ricadute? la cosa mi spaventa moltissimo, ho paura di fare del male al bambino, mi chiedo inoltre se sto assumendo troppo ferro, e se questo può in qualche modo aver influito sul mio umore. Lavoro in proprio e attualmente sto ancora lavorando. Complice la crisi economica in azienda stiamo vivendo una situazione angosciosa, forse anche questo non mi aiuta con l’umore..vorrei avere un consiglio da una persona esperta, o forse semplicemente essere rassicurata. grazie mille x l’attenzione cordiali saluti

Cara futura mamma,
il periodo della gravidanza è particolarmente delicato per chi, come lei, ha già sofferto di depressione; come giustamente ipotizzava lei, in questo momento è più sensibile e ricettiva e quindi anche più esposta a situazioni di disagio e di malessere. Tutto questo è influenzato anche in larga misura dai cambiamenti ormonali (estrogeni, progesterone e prolattina), questi ormoni subiscono improvvisi cambiamenti periodici nella loro produzione durante tutta la gravidanza determinando spesso sbalzi d’umore. Gli integratori che le hanno consigliato, sono usati comunemente in gravidanza per ottimizzare lo stato di salute della donna e per ridurre il rischio di malformazioni o malattie nel nascituro. Mi sento di escludere quindi che la sua ansia sia legata ad un’eccessiva dose di ferro. Credo piuttosto che la sua situazione lavorativa (che lei stessa definisce angosciosa) sia un’ulteriore preoccupazione che la tiene in ansia e la preoccupa; se somma questo con quanto detto prima, può vedere quanti stress in questo momento sta vivendo. Il mio consiglio è quello di frequentare un corso pre parto dove poter esprimere i suoi vissuti e le sue preoccupazioni legate alla gravidanza e trovare altre donne con cui confrontarsi, e di esporre al suo ginecologo di fiducia i suoi dubbi per trovare in lui un polo di ascolto attento e rassicurante. Se nonostante questo dovesse accorgersi che l’umore continua ad essere altalenante e se si sente sempre così agitata, può esserle utile consultare uno psicologo, per comprendere le radici del suo malessere e trovare strategie per vivere questa esperienza con gioia e serenità.

La saluto cordialmente

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Psicologo