Un distiroidismo può avere ripercussioni sulla gravidanza? | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentilissimo Dottore,
ho 41 anni, sono alla 30° settimana di gravidanza dopo due gravidanze
interrotte entro il 3 mese e una portata a termine 3 anni fa.
4 anni fa mi è stata asportata la tiroide completamente e quindi da allora
prendo l’eutirox giornalmente.
Purtroppo mi sono appena accorta qualche giorno fa che i valori del TSH
sono aumentati notevolmente:
TSH 6.81 (0.27-4.20),
FT3 2.11 (2.10-4.62),
FT4 1.06 (0.93-1.80).
Non effettuavo esami da 4 mesi e in quel caso tutto era nella norma
per quanto riguarda il TSH.
Ho subito aumentato la dose dell’eutirox da 1300 settimanali a 1500 sotto
consiglio del mio medico. Ho appena effettuato una ecografia che a livello morfologico ha dato dei
risultati coerenti con la settimana di gestazione e apparentemente sembra
che non ci
siano malformazioni sia sul cervello che su gli altri organi.
Cosa ho provocato durante questi mesi al feto?
Nonostante abbia aumentato il dosaggio, quanto tempo occorre affinché
rientri nella normalità?
Posso effettuare altri tipi di esami per vedere se il feto non ha subito
danni soprattutto celebrali?
Aspetto una Sua cortese risposta. Grazie

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Malu,
un distiroidismo può avere ripercussioni sulla gravidanza, ma non è il suo
caso, visto che i controlli che ha effettuato sono per fortuna nella norma.
Inutile fare altro. Mi meraviglia però che non abbia sentito prima il
bisogno di rivolgersi al suo endocrinologo. In gravidanza il fabbisogno di
eutirox tende a variare e occorrono controlli più ravvicinati. Cordiali
saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo