Un altro figlio si o no.... | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buona sera dottoressa, vorrei un suo aiuto… le spiego brevemente la mia situazione: sposata con due figli, separata, risposata con un terzo figlio… ora è un po’ che ho il pensiero di un altro bambino… ecco il punto… mio marito, a seguito del ciclo un po’ sballato avuto nel mese di gennaio, con il dubbio di una gravidanza è stato molto sereno e i nostri rapporti senza nessuna sorta di prevenzione… alla comparsa del ciclo il mese successivo idem… lui convintissimo che fossi incinta, mi dice che lui un altro figlio lo vorrebbe e che l’unico suo cruccio è il vedermi star male in travaglio… io serenamente gli dico che è un dolore che a me non spaventa e non crea nessun timore, visto quello che porta, e gli dico che se vogliamo un altro figlio sappiamo cosa fare… arriva il ciclo anche il mese successivo e lui dice che è impossibile che da come mi vedeva dovevo fare un test perchè era un falso ciclo… invece no… il test negativo… non si è più riuscito a toccare il discorso… lo evita… e quando cerco di parlarne mi “sfugge”… e anche nell’intimità… nel senso che i rapporti ci sono normalmente ma… se prima andava dritto, ora coito interrotto… e non capisco questo suo atteggiamento e non so come prenderlo… il coito interrotto non è un anticoncezionale e la sua filosofia è: se capita sono felice e lo teniamo… io invece ora come ora lo desidererei proprio un altro fagottino… come posso sbloccare questa situazione???

Salve, dalla sua lettera sembra che suo marito sia rimasto molto colpito dall’esito negativo del test di gravidanza. Questo però non spiega perchè ora eviti l’argomento e pratichi il coito interrotto, che se è vero che non è un metodo anticoncezionale, non è neanche una modalità per avere una gravidanza. Comprendo il suo desiderio di maternità, e d’altro canto, un figlio è necessario che sia frutto della volontà e del desiderio di entrambi. Cerchi un momento in cui siete più sereni e chieda a suo marito cosa sta vivendo, come mai è diventato evasivo sull’argomento e se c’è qualcosa che lo preoccupa. Solo chiarendovi e confrontandovi potrete ricreare quell’armonia che avevate prima e che vi aveva spinto a desiderare un altro figlio. I migliori auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Psicologo