Anonimo

chiede:

Buongiorno. Mi chiamo Erika ha 30 anni e sono alla mia prima gravidanza. Questa settimana ha fatto la translucenza nucale esattamente alla settimana 13+3. Il risultato é stato il seguente TN 1,4 mm e CRL 69 mm. Il mio ecografista appena ha visto il risultato della translucenza ha iniziato a guardare altre cose come il sesso, le manine e i piedini. Gli ho chiesto se si vedevano le ossa nasali ma mi ha detto che per come era girato il bimbo (a faccia in giú e schiena in alto) non riusciva a vederle, ma non mi dovevo preoccupare, che tutto andava bene. La mia ginecologa poi non mi ha fatto fare il bitest perché non lo trova affidabile. Posso avere il vostro parere circa i risultati ottenuti? Leggendo tutte le altre mail a me non hanno dato calcoli probabilistici di eventuali malformazioni cromosomiche.
Grazie mille per l’aiuto.

Redazione

Redazione

risponde:

Un valore di TN di 1.4 mm può considerarsi normale. Nella mia esperienza personale, il bitest si sta rilevando gravato da un discreto numero di falsi positivi. Io lo richiedo, ma avvertendo i genitori di non spaventarsi nel caso risultasse con tale esame un aumento del rischio. Le percentuali di rischio sono utili perchè forniscono parametri di giudizio maggiormente fruibili dalla coppia e consentono inoltre di confrontare il rischio di cromosomopatie con quello derivato dalla esecuzione dell’amniocentesi o di altre metodiche invasive. In realtà la parte fondamentale dell’esame è costituita dalla misura della translucenza, dalla valutazione di ambedue le ossa nasali e dalla valutazione del flusso nel dotto venoso, oltre che da una prima valutazione anatomica fetale.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo