Anonimo

chiede:

Gentile Dottore,
dopo aver avuto 2 aborti spontanei rispettivamente in nona e sesta settimana negli ultimi 2 anni, ho intrapreso la serie di indagini prevista per la poliabortività presso l’ospedale Fatebenefratelli di Roma. Tutti i controlli effettuati ( coagulazione, ormone, autoanticorpi ecc.) sono risultati normali; mentre ero in attesa delle risposte del cariotipo e trombofilie, è accaduto l’imprevisto!! Sono rimasta incinta nonostante l’uso dei profilattici; attualmente sono alla 6+4 di gravidanza, otto giorni fa il dosaggio beta HCG era 4076, domani devo ripeterlo e la prossima settimana farò l’ECO TV.
Mi è stato consigliato di effettuare i dosaggi ogni settimana per monitorare l’andamento della gravidanza; premettendo che sono un medico veterinario ( che chiaramente non esegue RX ormai da parecchi mesi), mi chiedevo se secondo lei dovrei seguire particolari accorgimenti per questa gravidanza e se c’è possibilità che il mio lavoro possa essere responsabile di ciò che mi è accaduto nelle precedenti gravidanze e che spero non accada anche questa volta.
Grazie di cuore.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile signora,
se ha già eseguito i test per le malattie infettive più comuni, coinvolte talora negli episodi abortivi, ritengo che, in relazione all’esito di tali esami, possa averne escluso l’importanza ai fini dei precedenti fallimenti gravidici e possa altresì regolarsi di conseguenza per evitare o meno i contatti con alcune specie animali imputate di essere vettrici di determinati patogeni.
Cordiali saluti ed auguri.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo