Sono stata operata per utero setto…

Anonimo

chiede:

Gentile Dottore,
mi permetto di scrivere per sottoporLe il mio problema.
Ho 39 anni e vivo in Canada da un anno e mezzo ma prima vivevo a Roma dove ho subito una resezione di un utero setto poco prima della mia partenza. In seguito non ho più avuto cicli per un anno. Poi sei cicli con solo due ovulatori. Dove vivo è difficile farsi seguire da un medico ma sono riuscita assai difficilmente a farmi seguire in un centro di fertilità. Il mio medico a Roma mi ripeteva di dover fare un’isteroscopia di controllo ma qui il medico ritiene inutile quest’esame e mi ha fatto fare l’isterosalpingografia. Risulta da quest’esame che ho una tuba ostruita (il liquido entra per poco e si ferma) e che ho un utero bicorne a 83 gradi.
Le mie domande sono il mio utero a una lieve o une forte entità di utero bicorne e dopo due mesi di Clomid, il primo mese ho ovulato con forti dolori soprattutto alla destra (tuba ostruita) e secondo ciclo niente ovulazione qualche piccolo dolore nel lato sinistro, cioè significa che non ovulo dalla parte sinistra? Con cicli irregolari non ho quasi mai sentito dolori nella sinistra, invece ogni volta che ovulavo mi faceva male il lato destro (tengo a precisare che durante l’intervento a Roma, il mio chirurgo mi ha detto che le tube risultavano entrambe i due normale).
Mi scusi per la lunghezza del mio messaggio ma sono molto preoccupata perché il mio medico che mi segue mi dice di rivedermi solo fra quattro mesi senza nessun altro controllo e mi chiedo se tutto ciò è normale.
La mia ultima domanda è: se per miracolo avvenisse una gravidanza, sarà molto à rischio con quell’utero?
Grazie mille per la Sua risposta.

Purtroppo ci sono alcuni elementi nella Sua storia clinica che mi lasciano perplesso.
Lei infatti é stata operata per utero setto che é cosa differente dall’utero bicorne. Nell’indagini preliminari all’intervento, sicuramente un utero bicorne non sarebbe passato inosservato…. Purtroppo non posso, in base ai dati che mi fornisce, esprimere un giudizio corretto. Posso dirle che in presenza di reale utero bicorne, la gravidanza é sicuramente a rischio, ma l’entità di tale rischio varia da caso a caso in base alla morfologia e dimensioni dei corni uterini. In associazione alla isterosalpingografia da Lei già eseguita, le consiglio anche di eseguire una ecografia 3D-4D che consentirebbe, se eseguita da medico esperto, una accurata valutazione dello stato complessivo dell’utero.
Le consiglio inoltre di evitare di utilizzare per il concepimento, ovulazioni insorte dal lato della tuba parzialmente chiusa, questo per evitare possibili gravidanze extrauterine. Un monitoraggio ecografico del follicolo é pienamente indicato allo scopo.
A riguardo delle ovulazioni, devo dirLe che non sempre l’ovulazione viene avvertita dalla paziente come evento doloroso o fastidioso.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo